- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Bryansk, 2 elicotteri da guerra ucraini entrati nello spazio aereo russo per raid

© AP PhotoElicotteri militari ucraini
Elicotteri militari ucraini - Sputnik Italia, 1920, 14.04.2022
Seguici suTelegram
Le autorità della regione russa di Bryansk avevano precedentemente riferito del bombardamento di un valico di frontiera con l'Ucraina e di un attacco contro un piccolo centro abitato della zona, a seguito dei quali sono rimaste ferite otto persone, due delle quali in condizioni critiche su un totale di sei ricoverati in ospedale.
Il Comitato investigativo russo ha aperto un fascicolo per un attacco aereo condotto da due elicotteri da combattimento ucraini il 14 aprile sul territorio russo nella regione di Bryansk.
Secondo l'organo investigativo federale, gli elicotteri hanno violato lo spazio aereo russo ed hanno condotto almeno 6 bombardamenti contro edifici residenziali nel villaggio di Klimovo. Il raid ha danneggiato almeno sei case e ferito otto persone ferite, tra cui un bambino di 2 anni, ha segnalato il Comitato Investigativo.
Gli elicotteri sono riusciti a infiltrarsi nello spazio aereo russo volando a bassa quota. Questa operazione, secondo le autorità russe, è stata condotta dalle forze armate ucraine con l'intento di costringere Mosca ad interrompere prematuramente l'operazione militare in Ucraina.
In precedenza le autorità nella regione di Bryansk hanno affermato che un valico di frontiera al confine è stato bombardato dal territorio dell'Ucraina. Nell'attacco non ci sono state vittime, nonostante la presenza di diversi profughi, le cui auto sono state distrutte durante l'attacco.

Operazione militare russa in Ucraina

La mattina del 24 febbraio il presidente Vladimir Putin ha ordinato un'operazione speciale in Ucraina, descrivendola come un passo necessario per intervenire nelle Repubbliche Popolari del Donbass, che stavano affrontando un "genocidio" e le atrocità commesse dal governo nazionalista a Kiev.
Il ministero della Difesa russo ha sottolineato che le forze russe non stanno prendendo di mira le città o le infrastrutture sociali dei guarnigioni militari ucraini, al fine di evitare vittime tra i militari e le loro famiglie che risiedono lì, e ha ordinato di trattare il personale militare delle forze armate ucraine "con rispetto".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала