- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Ucraina non può garantire lo stoccaggio sicuro delle armi fornite dalla NATO - min. Esteri russo

CC0 / / FGM-148 Javelin
FGM-148 Javelin - Sputnik Italia, 1920, 13.04.2022
Seguici suTelegram
Il vice ministro degli Esteri della Federazione Russa Syromolotov ha dichiarato a Sputnik che le autorità ucraine non possono garantire lo stoccaggio sicuro delle armi fornite dai paesi della NATO.
Il vice ministro degli Esteri della Federazione Russa Syromolotov ha detto che le autorità ucraine non possono garantire lo stoccaggio sicuro delle armi fornite dai paesi della NATO, e che potrebbero finire sui mercati neri di altri paesi:
"Negli ultimi mesi e mezzo, Washington da sola ha fornito armi a Kiev per un totale di 1,65 miliardi di dollari, fornendo centinaia di Stinger MANPADS, migliaia di Javelin ATGM, lanciagranate e altri tipi di armi. Ovviamente, le autorità ucraine, che non controllano le azioni dei militanti, non saranno in grado di garantire lo stoccaggio sicuro e la non proliferazione di queste armi, che potrebbero successivamente finire sui mercati neri di altri paesi. Il 9 marzo 2022 Volodymyr Zelenskyy ha firmato una legge che consente l'uso delle armi a tutti i cittadini ucraini, stranieri e apolidi. Oggi, senza alcun controllo, sono già state distribuite indiscriminatamente più di 25.000 armi da fuoco a chiunque lo desiderasse, compresi criminali rilasciati dalle carceri dalle autorità di Kiev e formazioni armate irregolari. Questo certamente aumenta i rischi di estremismo e terrorismo sia nella regione europea che oltre”.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала