Il cancelliere austriaco Nehammer: Vienna, Berlino e Budapest contro l'embargo sul gas russo

© Sputnik . Вячеслав Прокофьев / Vai alla galleria fotograficaKarl Nehammer, cancelliere austriaco, durante una conferenza stampa a Vienna
Karl Nehammer, cancelliere austriaco, durante una conferenza stampa a Vienna - Sputnik Italia, 1920, 13.04.2022
Seguici suTelegram
Il cancelliere austriaco Karl Nehammer ha affermato che i governi di Austria, Germania e Ungheria si oppongono all'embargo sulle forniture di gas russo, poiché le sanzioni dovrebbero essere innanzitutto dolorose per la Russia, non per l'Unione europea.

"L'Austria non è sola in questa questione contro l'embargo sul gas... D'altra parte, l'Austria sta con gli altri stati membri dell'UE e dalla parte delle sanzioni ai danni della Russia. Ma le sanzioni dovrebbero colpire la Russia più duramente dell'Unione Europea ", ha dichiarato Nehammer in diretta sulla CNN.

Il cancelliere ha anche sottolineato che la Commissione europea e il Consiglio UE stanno già discutendo dell'approvvigionamento di petrolio, ma il gas rappresenta una "questione a parte", in quanto le industrie di diversi paesi dipendono da esso.

"Sapete, l'Unione Europea ha deciso che dovremmo provare a fare di tutto per porre fine alla nostra dipendenza dal gas russo, e anche l'Austria lo vuole, ovviamente. Ma ora ciò è impossibile. Ci vorrà del tempo".

Nehammer ha incontrato Vladimir Putin lunedì a Mosca. L'incontro a porte chiuse si è tenuto nella residenza del capo di stato russo.
Successivamente, Herbert Kickl, leader del partito d'opposizione "Partito della Libertà Austriaco" (APS), ha rimproverato al cancelliere Nehammer di non aver sollevato la questione dell'approvigionamento energetico dell'Austria durante il colloquio con il presidente russo.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала