USA, dipartimento dell'Energia prevede un aumento del 25% delle esportazioni di GNL nel 2022

© Sputnik . Sergey Krasnouhov / Vai alla galleria fotograficaImpianto rigassificatore per GNL
Impianto rigassificatore per GNL - Sputnik Italia, 1920, 12.04.2022
Seguici suTelegram
Secondo un rapporto mensile della US Energy Information Administration (EIA), le esportazioni di gas naturale liquefatto (GNL) degli Stati Uniti nel 2022 aumentarenno del 25% rispetto allo scorso anno, con una media di 12,2 miliardi di piedi cubi al giorno.
Si sottolinea che l'esportazione di GNL statunitense a marzo è aumentata di 0,7 miliardi di piedi cubi al giorno rispetto a febbraio, con una media di 11,9 miliardi di piedi cubi

"Prevediamo che le consistenti esportazioni di GNL dagli Stati Uniti continueranno nel 2022, con una media di 12,2 miliardi di piedi cubi, in aumento del 25% rispetto ai livelli del 2021", cita il rapporto.

Tali dinamiche sono sostenute, in particolare, dalla domanda e dai prezzi elevati nel mercato europeo sullo sfondo dell'incertezza circa le future forniture di gas russo a seguito dell'operazione speciale russa di smilitarizzzazione dell'Ucraina, oltre che dalla necessità di ricostituire le scorte negli impianti di stoccaggio sotteranei europei (UGS).

"Al 31 marzo, il livello di occupazione delle strutture UGS in Europa era del 26%, mentre la media degli ultimi cinque anni è del 34%", osserva l'EIA.

La gestione prevede inoltre che i prezzi del gas nell'hub americano Henry Hub saliranno a $5,95 per MMBtu (British Thermal Units, BTU) ad aprile a cause delle elevate esportazioni di GNL.
A loro volta, i prezzi a marzo sono cresciuti del 4,5%, arrivando a $4,9 per MMBtu.
L'EIA stima una media di $5,23 per MMBtu nel 2022.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала