Riunione del G7: Germania riluttante ad invitare l'India per il suo rifiuto di sanzioni alla Russia

© REUTERS / Danish SiddiquiRussian President Vladimir Putin (L) shakes hand with India's Prime Minister Narendra Modi during a photo opportunity ahead of India-Russia Annual Summit in Benaulim, in the western state of Goa, India, October 15, 2016
Russian President Vladimir Putin (L) shakes hand with India's Prime Minister Narendra Modi during a photo opportunity ahead of India-Russia Annual Summit in Benaulim, in the western state of Goa, India, October 15, 2016 - Sputnik Italia, 1920, 12.04.2022
Seguici suTelegram
In vista della prossima riunione del G7 si sollevano dubbi da parte della Germania, Paese ospitante, su un invito a partecipare al summit nei confronti del primo ministro indiano Narendra Modi. Il motivo la riluttanza dell'India ad applicare sanzioni contro la Russia, e l'incremento nell'import-export tra i due Paesi.
La Germania sta discutendo se invitare il primo ministro Narendra Modi al vertice del G7 in programma nel Paese a giugno, per il palese rifiuto della stessa India a condannare la Russia per l'inizio dell'operazione militare speciale in atto in Ucraina. Lo comunica Bloomberg.

All'incontro parteciperanno rappresentanti di Senegal, Sud Africa e Indonesia, ma resta al vaglio la posizione dell'India.
Una fonte riferisce in merito che l'India era in una lista stilata prima dell'inizio dell'operazione speciale russa, ma che non era stata presa una decisione finale.
Un membro del governo, Steffen Hebestreit, ha detto che Berlino presenterà il suo elenco di partecipanti ospiti non appena sarà finalizzato.
L'India fa parte di quegli oltre 50 Paesi che si sono astenuti al voto delle Nazioni Unite per sospendere la Russia dal Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite.
"Il cancelliere ha più volte chiarito che vorrebbe che il maggior numero possibile di partner internazionali si unisse alle sanzioni", ha affermato Hebestreit, mentre un portavoce del ministero degli Esteri si è rifiutato di commentare.
Sono in molti i Paesi che si sono rifiutati di imporre sanzioni nei confronti della Russia, in America Latina come Africa, Asia e Medio Oriente, mentre buona parte dei Paesi appartenenti al blocco NATO lo ha fatto.
Le nazioni del G7 hanno inoltre inviato armi in Ucraina, cercando di porre ulteriori limiti al commercio con la Russia.
Molti governi in America Latina, Africa, Asia e Medio Oriente tuttavia, non sembrano interessati a seguire l'esempio.
Nel tentativo di strappare l'India dalla sfera di influenza russa questo lunedì il presidente americano Joe Biden ha avuto una videochiamata con il primo ministro indiano Modi, sottolinenando il fatto che gli Stati Uniti sono "pronti ad aiutare l'India a diversificare le sue importazioni di energia".
L'India dal canto suo ha addirittura aumentato gli acquisti di petrolio in arrivo dalla Federazione Russa, sostenendo che "continuerà ad acquistarlo", e ricevendone in cambio dalla Russia un prezzo vantaggioso.
Il governo di Nuova Delhi prevede anche un aumento delle esportazioni verso la Russia per un valore di circa 2 miliardi di dollari.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала