Ucraina e Gran Bretagna preparano provocazioni nella regione di Sumy - Ministero della Difesa russo

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaUn artificiere russo rimuove dei missili da un'edificio a Mariupol
Un artificiere russo rimuove dei missili da un'edificio a Mariupol - Sputnik Italia, 1920, 11.04.2022
Seguici suTelegram
L'Ucraina insieme alla Gran Bretagna sta preparando delle provocazioni nella regione di Sumy per incolpare l'esercito russo, ha affermato lunedì il colonnello generale Mikhail Mizintsev, capo del centro di controllo della Difesa nazionale russa.

"Nuove false provocazioni inscenate per accusare le forze armate della Federazione Russa di presunti atti crudeli nei confronti della popolazione ucraina sono state preparate dal regime di Kiev sotto la guida dei servizi speciali britannici, nel territorio della regione di Sumy".

Secondo Mizintsev, rappresentanti di media ucraini e occidentali sono stati invitati nella città di Seredina-Buda, nella regione di Sumy, che in precedenza era sotto il controllo delle forze militari russe, a girare queste false sceneggiate.
Allo stesso tempo, per nascondere la provocazione e impedire che venga smascherata da testimoni reali, nella città è stato introdotto il coprifuoco, mentre la popolazione locale è stata rimossa con la forza dai luoghi delle riprese, ha sottolineato il generale.

"Nel villaggio di Nizhnyaya Syrovatka, vicino a Sumy, i corpi che verranno presentati come le ennesime presunte vittime dell'esercito russo vengono trascinati in uno dei sotterranei degli edifici residenziali. Secondo il piano dei "registi britannici", durante il loro ritiro le truppe russe avrebbero ucciso in massa i civili e infierito sui loro cadaveri".

Mizintsev ha specificato che l'ennesimo fake verrà mostrato dai media occidentali quanto prima, con lo scopo di infiammare ulteriormente la russofobia, sullo sfondo della crisi economica che si sta sviluppando rapidamente in Europa.

"Vorremmo far notare che le truppe russe hanno lasciato questo insediamento tre settimane fa, il 20 di marzo. Eventi simili, se fossero realmente accaduti, in un tale lasso di tempo non sarebbero rimasti non di dominio pubblico", ha aggiunto il generale.

Mizintsev ha osservato che il regime di Kiev sta cercando qualsiasi motivo per accusare la Russia di genocidio di civili ucraini.
Inoltre, ha sottolineato che sul territorio ucraino opera ora una massiccia rete di professionisti stranieri specializzati in manipolazione dell'informazione e in influenza psicologica della popolazione, che è impegnata nella produzione di "materiali fasulli".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала