L'UE non riuscirà a rimpiazzare i volumi di petrolio russo, si rischia shock senza precedenti - OPEC

© Sputnik . Maksim Bogovid / Vai alla galleria fotograficaEstrattore di petrolio
Estrattore di petrolio - Sputnik Italia, 1920, 11.04.2022
Seguici suTelegram
Le sanzioni contro la Russia possono condurre a uno dei più grandi shock della storia per le forniture di petrolio. Sarà impossibile compensare le perdite di questi volumi, ha affermato a Reuters riportando la dichiarazione di Mohammed Barkindo, segretario generale dell'OPEC .
Secondo Reuters, il segretario generale dell'Organizzazione dei paesi esportatori del petrolio avrebbe detto queste parole nel corso di un incontro con dei rappresentanti dell'UE.

"Le sanzioni attuali e future contro la Russia potrebbero portare a uno dei più grandi shock dell'approvvigionamento petrolifero della storia. Sarà impossibile compensare le potenziali perdite delle forniture petrolifere russe".

Secondo Barkindo, le restrizioni potrebbero comportare una perdita giornaliera di oltre sette milioni di barili di esportazioni russe di petrolio e carburante.

"Le attuali fluttuazioni del mercato sono causate da fattori non fondamentali che sono totalmente al di fuori del controllo dell'OPEC", ha aggiunto Barkindo.

Durante l'incontro, Barkindo ha anche invitato l'Unione Europea a "incoraggiare un approccio realistico alla transizione energetica".
Il 24 febbraio la Russia ha lanciato un'operazione militare in Ucraina.
In risposta, i paesi occidentali hanno annunciato sanzioni su larga scala contro Mosca, principalmente nel settore bancario e nella fornitura di prodotti high-tech.
Alcuni brand hanno annunciato la cessazione delle proprie attività nella Federazione Russa.
Il Cremlino ha definito queste misure una guerra economica come mai si era vista prima.
Le autorità hanno tuttavia sottolineato la loro prontezza ad affrontare un simile sviluppo di eventi, assicurando che continueranno ad adempiere i propri obblighi sociali.
La Banca di Russia sta adottando delle misure per la stabilizzazione della situazione sul mercato monetario.
Le autorità hanno poi annunciato il trasferimento dei pagamenti per la fornitura di gas ai paesi ostili in rubli. Allo stesso tempo, l'Europa ha dovuto far fronte all'aumento dei prezzi del carburante e all'inflazione dei generi alimentari, derivata dai rincari del carburante, che causa insoddisfazione tra i cittadini di alcuni paesi dell'Unione Europea.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала