La Russia continua ad avere una quantità sufficiente di riserve in oro e yuan - Banca centrale

© Sputnik . Рамиль Ситдиков / Vai alla galleria fotograficaLa Banca centrale russa
La Banca centrale russa - Sputnik Italia, 1920, 11.04.2022
Seguici suTelegram
La Banca centrale russa ha comunicato che la quota di oro nelle riserve internazionali della Russia era, a inizio 2022, del 21,5%, mentre lo yuan era il 17,1% e le altre valute il 61,4%. Il regolatore russo sottolinea che, nonostante i congelamenti delle riserve in valute occidentali, continua ad avere abbastanza riserve in oro e yuan.
Secondo il report della Banca centrale russa, la quota di oro nelle riserve internazionali della Federazione Russa al 1 gennaio è scesa in un anno dal 23,3% al 21,5%.
Similarmente, anche la quota del dollaro è diminuita, passando dal 21,2% al 10,9%, così come la sterlina, scesa dal 6,2% dal 6,3%.
Allo stesso tempo, la quota dell'euro è salita al 33,9% dal 29,2%, la quota dello yuan al 17,1% dal 12,8%, mentre le altre valute costituiscono il 10,4%.
Si sottolinea che, nell'assetto del patrimonio in valute estere e oro della Banca di Russia, la categoria "altre valute" include le quote in yen (5,9%), in dollari canadesi (3,2%), in dollari australiani (1,0%) ed in dollari singaporiani ( 0,3%).
I saldi dei conti in franchi svizzeri erano invece trascurabili.
In totale, alla fine del 2021, il volume delle riserve della Banca di Russia in valute estere e oro ammontava a $612,9 miliardi, di cui $481,4 miliardi in valuta estera e $131,5 miliardi in oro.
I paesi occidentali hanno imposto sanzioni contro la Russia nelle ultime settimane, incluso il congelamento delle riserve valutarie del Paese.
Il ministro delle Finanze Anton Siluanov ha stimato che i paesi occidentali, nell'ambito delle sanzioni contro l'operazione militare speciale in Ucraina, hanno congelato circa la metà - o circa 300 miliardi di dollari - delle riserve auree e valutarie del Cremlino.
Allo stesso tempo, la stessa Banca Centrale ha anche fatto notare che la quota di oro e yuan negli ultimi anni è cresciuta, fino ad arrivare a costituire quasi la metà delle riserve.

"Ora, dopo che i paesi occidentali hanno congelato le riserve nelle loro valute, la Russia continua ad avere una quantità sufficiente di riserve in oro e yuan. Per fermare i rischi per la stabilità finanziaria di fronte all'accesso limitato al dollaro USA e all'euro, sono state introdotte misure di controllo del capitale", ha commentato la Banca.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала