La politica estera finlandese promuove un'alleanza con la Svezia come alternativa all'adesione NATO

La bandiera NATO - Sputnik Italia, 1920, 11.04.2022
Seguici suTelegram
Per la Finlandia sarebbe meglio creare un'alleanza di difesa con la Svezia piuttosto che entrare a far parte della NATO, ha suggerito Erkki Tuomioja, uno degli uomini politici più influenti del partito socialdemocratico finlandese e ministro agli affari Esteri dal 2000 al 2007 nel Governo Katainen.
Tuomioja, vicepresidente della commissione per gli affari esteri, membro della commissione per la difesa e leader del gruppo di lavoro dei socialdemocratici sulle questioni della Difesa, è scettico sull'adesione della Finlandia alla NATO e afferma che l'attuale accordo di sicurezza del Paese sarebbe già relativamente sicuro.
"Abbiamo una riserva militare addestrata di 280.000 soldati - nemmeno i paesi più grandi d'Europa ne hanno di più", ha detto Tuomioja al quotidiano Hufvudstadsbladet.
Secondo Tuomioja, gli Stati Uniti svolgerebbero un ruolo di terzo partner esterno nell'alleanza.
"Potrebbe essere sufficiente. Non causerebbe gli stessi potenziali problemi dell'adesione alla NATO", ha riflettuto.
Ha inoltre azzardato che una cooperazione così approfondita è già stata discussa tra i socialdemocratici svedesi e finlandesi, attualmente al potere in entrambe le nazioni.
"Abbiamo avuto incontri telematici con i socialdemocratici nelle commissioni per gli affari Esteri e la Difesa in entrambi i paesi. Abbiamo affrontato la questione e non ci sono state reazioni negative", ha detto Tuomioja.
Eppure, secondo il ministro della Difesa svedese Peter Hultqvist, l'alleanza finlandese-svedese per la difesa al momento "non è sul tavolo".
"Non commento le conversazioni riservate. Non c'è una proposta del genere sul tavolo, e nient'altro nelle discussioni che abbiamo con le altre parti al parlamento svedese", ha affermato Hultqvist, come citato dall'emittente nazionale SVT.
Il suo omologo finlandese Antti Kaikkonen ha espresso pensieri simili.
"La Svezia è il nostro partner più vicino nella cooperazione nel settore della Difesa. Abbiamo iniziato a lavorare a stretto contatto e probabilmente continueremo a farlo. Ma non abbiamo preparativi per un'alleanza di difesa reciproca del genere", ha affermato Kaikkonen.
L'operazione speciale della Russia in Ucraina ha alimentato il perenne dibattito NATO in Finlandia e Svezia, nazioni storicamente non allineate, dove gli ultimi sondaggi hanno rivelato un crescente sostegno all'adesione all'alleanza. In un recente sondaggio di Yle, 71 parlamentari finlandesi su 112 (circa il 63%) hanno indicato il sostegno all'idea, dopo sondaggi con risultati simili tra il pubblico in generale.
Tra gli altri, la primo ministro finlandese Sanna Marin ha affermato che sarebbe giunto il momento per la Finlandia di "riconsiderare seriamente" la sua posizione sulla NATO, mentre la sua controparte svedese Magdalena Andersson ha affermato di "non escludere in alcun modo l'adesione alla NATO", nonostante in precedenza fosse contraria all'adesione all’Alleanza.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала