Zakharova risponde a Di Maio sul presunto ricatto del gas russo: "ha le idee confuse, come sempre"

© Sputnik . Sergey Mamontov / Accedi all'archivio mediaMaria Zakharova
Maria Zakharova - Sputnik Italia, 1920, 10.04.2022
Seguici suTelegram
La rappresentante ufficiale del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, ha risposto alle recenti dichiarazioni del ministro degli Esteri italiano, Luigi Di Maio, circa il "ricatto del gas russo".
In precedenza, Di Maio aveva reso noto che l'Italia firmerà un importante accordo sul gas ad Algeri, il quale permetterà al Paese di "rispondere al possibile ricatto del gas russo".

"Il politico italiano ha confuso le cose, come sempre. Non è la Russia che ricatta l'Unione Europea con le forniture di gas (che nonostante tutto, anzi, malgrado tutto, vanno avanti senza intoppi). È l'Unione Europea a ricattare la Russia con le sanzioni e con le minacce di nuove sanzioni, con l'aumento delle forze armate dei suoi paesi lungo i confini russi, con la fornitura di armi di ogni tipo all'Ucraina. Mi sono dimenticata di aggiungere "da molti anni", ha scritto Zakharova su Telegram.

I paesi occidentali hanno recentemente introdotto una serie di nuove sanzioni contro la Federazione Russa a causa dell'Ucraina.
Il presidente russo Vladimir Putin ha affermato che la politica di contenimento e indebolimento della Federazione Russa è una strategia a lungo termine dell'Occidente, e che le sanzioni hanno inferto un duro colpo all'intera economia globale.
Secondo lui, l'obiettivo principale dell'Occidente è peggiorare la vita di milioni di persone.
Putin ha inoltre affermato che gli Stati Uniti e l'Unione Europea, congelando le riserve di valuta estera della Russia, hanno inadempiuto ai propri obblighi nei confronti di Mosca.
Il presidente russo ha aggiunto che gli eventi attuali determinano la fine del dominio globale dell'Occidente, sia in politica che in economia.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала