Irpen: il Comitato investigativo russo indaga su possibili provocazioni da parte degli ucraini

© Sputnik . Mikhail Andronik / Vai alla galleria fotograficaUcraina
Ucraina - Sputnik Italia, 1920, 10.04.2022
Seguici suTelegram
Il comitato investigativo russo ha deciso di aprire una indagine su possibili provocazioni pianificate da parte dell'esercito ucraino atte ad incolpare la controparte russa di azioni su civili.
Il capo del comitato investigativo russo, Alexander Bastrykin, ha incaricato di indagare su una possibile provocazione da parte di nazionalisti ucraini relativa a false informazioni sull'esercito russo nella città di Irpen, secondo quanto riferito sul canale Telegram del dipartimento.

"Il presidente del comitato investigativo russo ha incaricato di indagare su una possibile provocazione da parte di nazionalisti ucraini relativa alla diffusione di informazioni false sulle azioni del personale militare russo nella città di Irpen", afferma il rapporto.

Si rende noto che secondo il ministero della Difesa russo l'esercito ucraino sta preparando un'altra provocazione per accusare la Russia di "presunti massacri di civili nella città di Irpen, nella regione di Kiev".
È stato riferito che gli ufficiali della SBU (il servizio di sicurezza ucraino) intendono trasportare dall'obitorio i corpi dei residenti locali morti a causa dei bombardamenti dell'artiglieria delle forze armate ucraine per mettere in atto una messa in scena su presunti crimini commissi dalle forze russe in azione nel Paese.
"Il comitato investigativo fornirà una valutazione sul piano legale delle azioni di coloro che avevano pianificato di diffondere deliberatamente informazioni false sulle truppe russe", ha aggiunto il comitato investigativo.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала