Difesa russa: 77 navi da 18 paesi stranieri bloccate a causa delle minacce e delle mine ucraine

© Пресс-служба Минобороны РФ / Vai alla galleria fotograficaIl Generale Mikhail Mizintsev durante un briefing
Il Generale Mikhail Mizintsev durante un briefing  - Sputnik Italia, 1920, 10.04.2022
Seguici suTelegram
Il generale Mikhail Mizintsev, direttore del quartier generale di Coordinamento interdipartimentale per le risposte umanitarie della Federazione Russa, nonché capo del centro di controllo della Difesa nazionale russa, ha comunicato che 77 navi straniere sono tuttora impossibilitate a lasciare i porti ucraini.

"77 navi straniere provenienti da 18 paesi continuano a rimanere bloccate nei porti ucraini".

Secondo Mizintsev, le navi non possono salpare in sicurezza verso il mare aperto a causa delle minacce ufficiali di bombardamenti fatte, per quanto riguarda il mare territoriale e le acque interne, da parte di Kiev, oltre che per l'elevata presenza di mine.

"Un'ulteriore conferma circa la serietà del pericolo mine è il ritrovamento, datato 10 aprile 2022, di una mina ad ancora YaM-1, installata dalle forze navali ucraine nei pressi dell'area di stazionamento delle navi straniere all'ormeggio N°17 del porto di Mariupol, a 50 metri dalla nave turca Azov Concorde".

Mizintsev ha poi aggiunto che i nazionalisti ucraini continuano a tenere in ostaggio 6.338 cittadini stranieri provenienti da 12 stati diversi, talvolta utilizzandoli come scudi umani.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала