Uk, 2 catene di supermercati iniziano a razionare l'olio da cucina: massimo 2 bottiglie a persona

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaProduzione di olio vegetale
Produzione di olio vegetale - Sputnik Italia, 1920, 09.04.2022
Seguici suTelegram
Nel Regno Unito due catene di supermercati, Sainbury's e Waitrose, hanno annunciato la limitazione alla vendita e all'uso di olio di girasole per alcune preparazioni, come razionamento imposto a causa della crisi di approvvigionamento del prodotto a causa della situazione in Ucraina, Paese tra i maggiori produttori mondiali.
La crisi in corso in Ucraina ha apparentemente influito sulla disponibilità di olio di girasole in Gran Bretagna, dove il supermercato Waitrose ha iniziato a razionare la quantità di questa merce che i clienti possono acquistare, riporta il MailOnline.

Secondo il giornale, i cartelli sugli scaffali dei negozi Waitrose avvertono i clienti che gli acquisti possibili di olio da cucina sono limitati a sole due bottiglie a persona.

"Vogliamo assicurarci che i clienti continuino a poter scegliere l'olio da cucina, quindi chiediamo loro di acquistare non più di due unità ciascuno", si legge in una dichiarazione rilasciata da Waitrose. "Per aiutare più clienti a ottenere la merce di cui hanno bisogno, puoi ordinarne solo due dalla categoria dell'olio di girasole".

Nel frattempo, la catena di supermercati Sainbury's ha annunciato che sostituirà i prodotti che contengono olio di girasole come ingrediente principale.
"Stiamo lavorando a stretto contatto con i nostri fornitori per assicurarci che i clienti continuino ad avere oli da cucina tra cui scegliere, inclusi olio d'oliva, olio vegetale e olio di colza", ha affermato un portavoce dell'azienda.
Edible Oils, che il quotidiano descrive come il più grande imbottigliatore di olio da cucina del Regno Unito, avrebbe avvertito la scorsa settimana che al Paese sono rimaste solo "poche settimane di fornitura di olio di girasole".

Kim Matthews, direttore commerciale di Edible Oils, ha affermato in precedenza che l'80% della fornitura globale di olio di girasole proviene da Russia e Ucraina, secondo la BBC.
"È ovvio che con tutto quello che sta succedendo là fuori, fisicamente non possiamo far uscire il girasole dal Paese", ha detto.
Matthews ha anche spiegato che proprio ora gli agricoltori ucraini "dovrebbero seminare i semi per il raccolto in ottobre e novembre", ma ciò "non accadrà".
Il 24 febbraio, la Russia ha lanciato un'operazione militare in Ucraina dopo che le Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk, che Mosca ha formalmente riconosciuto in precedenza, hanno chiesto assistenza per difendersi dagli attacchi delle truppe ucraine.
Il governo russo ha dichiarato che l'obiettivo di questa operazione è neutralizzare la capacità militare dell'Ucraina, con attacchi di precisione effettuati specificamente contro l'infrastruttura militare ucraina. In risposta, gli Stati Uniti, l'UE e molti altri Paesi hanno imposto dure sanzioni economiche contro la Russia.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала