- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Ucraina, svelati i piani di eliminazione dei soldati russi dopo operazione speciale

© Sputnik . Stringer / Vai alla galleria fotograficaKiev
Kiev - Sputnik Italia, 1920, 09.04.2022
Seguici suTelegram
Un deputato del Consiglio supremo dell'Ucraina, Valentin Nalyvaychenko ha dichiarato che l'Ucraina intende "liquidare" i soldati dell'esercito russo, subito dopo la fine delle operazioni.
Il deputato della Rada, il parlamento ucraino, Valentin Nalyvaychenko, ha dichiarato in onda sul canale televisivo Apostroph che l'Ucraina "prevede di liquidare fisicamente i partecipanti all'operazione speciale russa nell'ex repubblica sovietica dopo la fine delle ostilità".
Secondo il parlamentare, Kiev ha già avviato una collaborazione con i servizi speciali di Stati Uniti e Gran Bretagna, che stanno aiutando l'Ucraina a identificare i combattenti russi che partecipano all'operazione speciale. Allo stesso tempo, il politico ha accusato i militari di "commettere crimini" nel Paese.
"Sono sicuro, come membro del parlamento ucraino, che dobbiamo votare affinché siano trovati e severamente puniti. Se è possibile portarli alla responsabilità penale nel quadro di una futura sessione del tribunale, è positivo, se no, allora (...) devono essere eliminati ovunque si trovino", ha detto Nalyvaychenko.
Di questo giovedì le rivelazioni di un mercenario danese, combattente per la parte ucraina, secondo cui gli ucraini non farebbero prigionieri, in barba alla Convenzione di Ginevra sugli stessi, e starebbero provvedendo in alcuni casi a vere e proprie "esecuzioni sul posto" degli uomini della controparte russa catturati.
In precedenza, il comandante della "Legione Georgiana", un gruppo di mercenari che combatte dalla parte di Kiev, aveva affermato che i suoi uomini non faranno prigionieri i soldati russi eventualmente catturati e li uccideranno sul posto.

Operazione militare russa in Ucraina

La mattina del 24 febbraio il presidente Vladimir Putin ha ordinato un'operazione speciale in Ucraina, descrivendola come un passo necessario per intervenire nelle Repubbliche Popolari del Donbass, che stavano affrontando un "genocidio" e le atrocità commesse dal governo nazionalista a Kiev.
Il ministero della Difesa russo ha sottolineato che le forze russe non stanno prendendo di mira le città o le infrastrutture sociali delle guarnigioni militari ucraine, al fine di evitare vittime tra i militari e le loro famiglie che risiedono lì, e ha ordinato di trattare il personale militare delle forze armate ucraine "con rispetto".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала