- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Dalla Russia consegnate in Ucraina e nel Donbass quasi 10.000 tonnellate di aiuti umanitari

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaAiuti umanitari per i profughi del Donbass
Aiuti umanitari per i profughi del Donbass - Sputnik Italia, 1920, 09.04.2022
Seguici suTelegram
Lo ha affermato il generale Mikhail Mizintsev, direttore del Centro nazionale per la gestione della difesa del dicastero militare della Federazione Russa.
La Russia ha consegnato quasi 10.000 tonnellate di aiuti umanitari all'Ucraina e alle Repubbliche del Donbass (DPR) e (LPR), ha affermato il generale Mikhail Mizintsev, direttore del Centro nazionale per la gestione della difesa del dicastero militare della Federazione Russa.
"A partire dal 2 marzo, la Federazione Russa ha già consegnato 9.977,3 tonnellate di carico umanitario in Ucraina, effettuato 781 operazioni umanitarie, di cui 9 nelle repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk e nella regione di Kherson nell'ultimo giorno, durante le quali 197 tonnellate di beni di prima necessità, come medicine e cibo", ha detto Mizintsev durante una conferenza stampa.
Ha aggiunto che nel corso della giornata di oggi si sono svolte 12 azioni umanitarie delle Repubbliche Popolari di Donetsk e Lugansk, nelle regioni di Kharkov, Zaporozhye e Kherson, durante le quali la popolazione ha ricevuto 338 tonnellate di beni di prima necessità.
Più di 9.500 centri di accoglienza temporanea per i profughi sono operanti nelle regioni della Federazione Russa, ha specificato Mizintsev. Oltre 22.500 tonnellate di cibo, medicinali e generi di prima necessità sono state preparate nei punti di raccolta, ha affermato.

Operazione militare russa in Ucraina

La mattina del 24 febbraio il presidente Vladimir Putin ha ordinato un'operazione speciale in Ucraina, descrivendola come un passo necessario per intervenire nelle Repubbliche Popolari del Donbass, che stavano affrontando un "genocidio" e le atrocità commesse dal governo nazionalista a Kiev.
Il ministero della Difesa russo ha sottolineato che le forze russe non stanno prendendo di mira le città o le infrastrutture sociali dei guarnigioni militari ucraini, al fine di evitare vittime tra i militari e le loro famiglie che risiedono lì, e ha ordinato di trattare il personale militare delle forze armate ucraine "con rispetto".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала