Caso Salmonella: Ferrero ferma stabilimento in Belgio, anche bambini in ospedale

CC0 / Pixabay / Kinder
Kinder - Sputnik Italia, 1920, 09.04.2022
Seguici suTelegram
Decine di casi in tutta Europa, l'azienda sospende la produzione dello stabilimento di Arlon in Belgio.
Secondo il centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) sono 142 i casi di Salmonella Typhimurium monofasica attualmente registrati e direttamente riconducibili alla produzione di Ferrero, di questi 114 sono confermati e 28 probabili sono in corso di verifica.
L'Ecdc fa sapere, inoltre, che tra le persone colpite da salmonella vi è una percentuale decisamente elevata di bambini, in molti casi ricoverati in ospedale con sintomi clinici anche molto gravi.
Nel Regno Unito, dove lo scorso 7 gennaio si registrò il primo caso accertato, si sono riscontrati 65 casi, 25 sono quelli registrati in Francia, 10 in Irlanda e 26 probabili in Belgio, oltre a questi confermati casi anche in: Germania, Lussemburgo, Olanda, Norvegia e Svezia.
Tutti i casi, secondo l'Ecdc, farebbero riferimento ad “uno stabilimento di Arlon” in Belgio, anche se Ferrero non viene mai direttamente citata.
L'azienda intanto ha fermato la produzione dello stabilimento di Arlon, questo dopo che l'Agenzia federale belga per la sicurezza della catena alimentare (Afsca) aveva sospeso l'autorizzazione alla produzione annunciando il ritiro di tutti i prodotti a marchio Kinder fabbricati nell'impianto.
Ferrero, in una nota, ha dichiarato che quella di fermare la produzione era: “l'unica e corretta decisione da prendere al fine di garantire il massimo livello di sicurezza alimentare ed eliminare rischi ulteriori" infine l'azienda dice di essere: "profondamente rammaricata per quanto accaduto. Questo evento tocca il cuore dei princìpi nei quali crediamo e metteremo in essere ogni azione necessaria al fine di preservare la piena fiducia dei nostri consumatori".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала