Gazprom non prenota il gasdotto Yamal-Europa

© Sputnik . Dmitrij Leltschuk / Vai alla galleria fotograficaGasdotto
Gasdotto  - Sputnik Italia, 1920, 08.04.2022
Seguici suTelegram
Gazprom non ha prenotato il gasdotto Yamal-Europe per il transito del gas attraverso la Polonia per un'intera giornata gas l'8 aprile.
Allo stesso tempo, la domanda per il pompaggio di gas attraverso l'Ucraina è diminuita del 14%, lo dimostrano i risultati di un'asta aggiuntiva sulla piattaforma GSA e dell'Operatore del Sistema di trasporto del gas (GTS) ucraino.
La società aveva l'opportunità di prenotare 3,7 milioni di metri cubi all'ora di capacità di transito, che poteva utilizzare dalle 07:00 ora di Mosca dell'8 aprile alle 07:00 ora di Mosca del 9 aprile. Tuttavia, Gazprom, come il giorno prima all'asta regolare, non ha usufruito di questa opzione.
Il gasdotto stesso è passato alla modalità inversa, ovvero il flusso fisico di gas va dalla Germania alla Polonia. La società russa aveva ripreso le consegne tramite il gasdotto il 29 marzo dopo una pausa di due settimane alla luce di abbassamento delle temperature in Europa. Questa è una delle principali ma equilibranti rotte di esportazione per la società.
Per quanto riguarda l'Ucraina, la domanda di pompaggio attraverso questo paese venerdì è in calo del 14% rispetto al giorno gas precedente e ammonta a 91,2 milioni di metri cubi. Il transito del gas russo attraverso l'Ucraina si è mantenuto vicino ai massimi obblighi contrattuali di Gazprom - circa 109,6 milioni di metri cubi al giorno (40 miliardi di metri cubi all'anno) - dalla fine di febbraio. È leggermente diminuito solo per un paio di giorni a metà marzo, a numeri vicini alla domanda di venerdì.
Il pompaggio di gas attraverso Nord Stream rimane al livello di 170 milioni di metri cubi al giorno, stando ai dati pubblicati sul sito web dell'operatore del gasdotto Nord Stream AG venerdì.
Gli esperti affermano che l'export di gas russo in aumento dalla fine di febbraio è associato ai rischi dovuti all'operazione militare russa in Ucraina, nonché alle previsioni meteorologiche in Europa. Tuttavia, i dati di woeurope.eu indicano l'arrivo di temperature più calde nella regione.
Al contempo, è aumentata anche la produzione di energia eolica. Secondo Wind Europe, il 7 aprile la quota di energia elettrica proveniente dai parchi eolici ha raggiunto il 31% del totale, mentre la scorsa settimana ha raggiunto una media del 14,3%.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала