Gas russo, pace e condizionatori spenti: Paragone sfida Draghi

© Foto : Niva MirakyanL’ex grillino, senatore Gianluigi Paragone lancia e presenta a Roma il suo partito apertamente contrario all’Unione Europea - “No Europa per l’Italia – Italexit con Paragone”
L’ex grillino, senatore Gianluigi Paragone lancia e presenta a Roma il suo partito apertamente contrario all’Unione Europea - “No Europa per l’Italia – Italexit con Paragone” - Sputnik Italia, 1920, 08.04.2022
Seguici suTelegram
In precedenza il presidente del Consiglio Mario Draghi si era chiesto se "preferiamo la pace o il condizionatore acceso".
Dopo le uscite del premier Draghi sull'opportunità di rinunciare al gas russo per il bene della pace in Ucraina e ribadire la fedeltà dell'Italia all'alleanza euroatlantica, il senatore Gianluigi Paragone ha sfidato il capo del governo a dare seguito alle sue parole.
"Dopo la surreale uscita del Premier sui condizionatori, chiederò ai presidenti di Camera e Senato di togliere l'obbligo di giacca e cravatta e di ridurre la portata dei condizionatori d'aria in Parlamento, negli uffici ministeriali e nelle Pubbliche Amministrazioni."
Paragone ha invitato il premier a fare meno demagogia, rilevando che dal gas russo dipende l'economia del Paese ed un'eventuale rinuncia produrrebbe effetti devastanti.
"In queste settimane si è schierato a favore della produzione e dell'invio di armi all'estero calpestando l'articolo 11 della Costituzione. Ora è fra i principali fautori della linea dura e adombra l'embargo sul gas russo. Ma se venisse meno la fornitura del 40% di gas usato nel nostro Paese sarebbe una catastrofe per l'economia, oltretutto in un periodo in cui è certificato un forte calo del Pil."
Infine Paragone ha rilevato l'inutilità delle misure messe in campo dal governo, aggiungendo che anche dall'Europa non vale la pena aspettarsi aiuti.
"Il governo non ha i fondi per far fronte al caro energia, e si sta inventando una serie di interventi che non producono alcun beneficio per i bilanci di famiglie e imprese. Draghi non propone uno scostamento di bilancio né l'uso dei fantomatici soldi del Pnrr perché quei soldi non ci sono, e l'Europa non può intervenire senza provocare una crisi di nervi a tedeschi, olandesi e a tutti i sacerdoti del rigorismo".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала