Premier giapponese conferma l'intenzione di rilasciare 15 mln di barili di petrolio dalle riserve

© AFP 2022 / Katsumi KasaharaFumio Kishida
Fumio Kishida - Sputnik Italia, 1920, 07.04.2022
Seguici suTelegram
Il primo ministro giapponese Fumio Kishida ha confermato l'intenzione di rilasciare 15 milioni di barili di petrolio dalle riserve strategiche nazionali in collaborazione con l'Agenzia internazionale per l'energia (AIE).
"Per la prima volta dopo la creazione del sistema delle riserve petrolifere strategiche nel 1978, abbiamo deciso di rilasciare una parte di esse. Verranno rilasciati 15 milioni di barili di petrolio, è il secondo volume più grande dopo gli Stati Uniti nel quadro della cooperazione con l'AIE", ha detto Kishida in una conferenza stampa.
I piani del governo di rilasciare petrolio dalle riserve strategiche erano stati segnalati dall'agenzia Kyodo. Non sono ancora note le tempistiche dell'attuazione della misura.

Il rilascio di petrolio dalle riserve

L'agenzia Bloomberg, citando fonti al corrente della situazione, ha riferito che gli Stati Uniti, insieme ad altri paesi dell'AIE, intendono rilasciare 240 milioni di barili di petrolio dalle riserve strategiche al mercato. Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha già annunciato che gli USA rilasceranno in totale 180 milioni di barili, a 1 milione al giorno da maggio a ottobre. Così, il resto dei paesi dell'AIE fornirà altri 60 milioni.
A marzo, l'AIE aveva già annunciato la sua decisione di rilasciare 61,7 milioni di barili di petrolio, ovvero circa il 3% delle riserve di emergenza complessive dell'organizzazione. Si prevede che il nuovo volume andrà ad aggiungersi a questo volume già annunciato, il suo scopo è stabilizzare il mercato petrolifero e ridurre la volatilità dei prezzi.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала