Nuove sanzioni UE: embargo totale alle fonti energetiche russe, sì dall'Europarlamento

© Sputnik . Aleksey Vitvitskiy / Vai alla galleria fotograficaParlamento Europeo
Parlamento Europeo - Sputnik Italia, 1920, 07.04.2022
Seguici suTelegram
Via libera da parte del Parlamento Europeo al nuovo pacchetto di sanzioni contro la Russia.
La risoluzione contenente il nuovo pacchetto di sanzioni contro la Russia è stata votata a larga maggioranza dal Parlamento Europeo con 513 voti favorevoli, 19 astensioni e 22 contrari, i rappresentanti dei partiti italiani hanno tutti votato a favore.
Le sanzioni
Totale e immediato embargo su gas, carbone e petrolio russo, abbandono dei gasdotti Nordstream 1 e Nordstream 2, sospensione delle transazioni con quattro banche russe (corrispondenti a circa il 23 per cento del settore bancario) e richiesta di estromissione delle banche russe dal sistema Swift, stop all’export Russo per un contro valore di 10 miliardi di euro, divieto di ingresso nelle acque territoriali e di attracco bei porti UE di qualsiasi nave battente bandiera russa o di proprietà russa, divieto di trasporto di merci su strada da e per la Russia e la Bielorussia, ed ulteriore sollecito a sequestrare i beni appartenenti ad oligarchi o funzionari russi e bielorussi.
Infine c’è la richiesta di estromissione della Russia da: G20, Unhcr, Interpol, Unesco e dall’Organizzazione Mondiale del Commercio.
La Germania a chiesto che l'embargo sul carbone possa iniziare in ritardo rispetto alle altre sanzioni, a causa dei problemi legati ai contratti già in essere che potrebbero insorgere.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала