- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Mercenario danese rivela: in Ucraina prigionieri di guerra russi vengono giustiziati

© Foto : screenshotSoldato danese Jonas in Ucraina
Soldato danese Jonas in Ucraina - Sputnik Italia, 1920, 07.04.2022
Seguici suTelegram
Ci sono molte indicazioni che crimini di guerra siano stati commessi dalle forze governative ucraine, riporta il canale danese Tv2.
Si ritiene che migliaia di soldati russi abbiano perso la vita durante l'operazione militare in Ucraina. Molti sono rimasti uccisi durante i combattimenti, ma, secondo il soldato danese Jonas, che combatte dalla parte delle forze governative, gli ucraini uccidono anche i soldati russi catturati, anche se questo è un crimine di guerra, riporta il canale danese Tv2.

Il mercenario danese ha parlato con i soldati russi prima che venissero giustiziati, ha affermato al canale. Lo stesso soldato danese afferma di aver ucciso un gran numero di soldati russi durante i combattimenti, ma ci ha tenuto a sottolineare di non aver preso parte alle uccisioni dei russi catturati.

Tuttavia ha parlato con molti di loro quando erano ancora vivi.
In precedenza, il comandante della "Legione Georgiana", un gruppo di mercenari che combatte dalla parte di Kiev, aveva affermato che i suoi uomini non faranno prigionieri i soldati russi eventualmente catturati e li uccideranno sul posto.
Secondo il canale Telegram del Comitato Investigativo russo, il presidente dell'organo investigativo Alexander Bastrykin ha incaricato di controllare le informazioni fornite da un mercenario danese sulle esecuzioni sommarie di prigionieri russi da parte dell'esercito ucraino.

Operazione militare russa in Ucraina

La mattina del 24 febbraio il presidente Vladimir Putin ha ordinato un'operazione speciale in Ucraina, descrivendola come un passo necessario per intervenire nelle Repubbliche Popolari del Donbass, che stavano affrontando un "genocidio" e le atrocità commesse dal governo nazionalista a Kiev.
Il ministero della Difesa russo ha sottolineato che le forze russe non stanno prendendo di mira le città o le infrastrutture sociali dei guarnigioni militari ucraini, al fine di evitare vittime tra i militari e le loro famiglie che risiedono lì, e ha ordinato di trattare il personale militare delle forze armate ucraine "con rispetto".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала