Mancata copertura media USA dell'articolo NYT su omicidio dei soldati russi è pregiudizio - Antonov

© Sputnik . Mikhail Andronikh / Vai alla galleria fotograficaUcraina
Ucraina - Sputnik Italia, 1920, 07.04.2022
Seguici suTelegram
La mancanza di pubblicita' negli Stati Uniti, da parte del New York Times, sull'autenticità del video in cui vengono uccisi i prigionieri di guerra russi, mostra il pregiudizio di Washington nei confronti del conflitto in Ucraina, ha cosi' affermato l'ambasciatore russo negli Stati Uniti Anatoly Antonov.
"Abbiamo notato un articolo sul New York Times del 6 aprile che conferma l'autenticità di un video in cui militanti ucraini uccidono a sangue freddo prigionieri di guerra russi. E' sconcertante che la pubblicazione non abbia ricevuto ampia pubblicità negli USA, come è stato invece nel caso della provocazione inscenata sui presunti crimini di guerra russi a Bucha", ha scritto Antonov sul canale Telegram dell'ambasciata.

"La reazione indifferente delle autorità americane con il riferimento alla mancata conferma dell'autenticità del video è indicativa. Per qualche motivo, non ci sono richieste di indagine o di punizione dei responsabili della violazione del diritto umanitario internazionale. Questo approccio è indicativo dell'atteggiamento di parte di Washington nei confronti del conflitto in Ucraina", ha affermato il diplomatico.

Il 6 aprile il NYT ha scritto che "un video pubblicato online lunedì, e verificato dal New York Times, sembra mostrare un gruppo di soldati ucraini che uccidono truppe russe catturate fuori da un villaggio a ovest di Kiev".
Durante il fine settimana le autorità e i media ucraini hanno fatto circolare filmati provenienti da Bucha, vicino a Kiev, che mostravano decine di cadaveri in strada. Il ministero della Difesa russo ha affermato che tutte le foto e i video erano una messa in scena, una "provocazione", dal momento che le forze russe si erano completamente ritirate dalla città già il 30 marzo.
Il 24 febbraio la Russia ha lanciato un'operazione militare speciale in Ucraina in risposta agli appelli delle repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk per proteggerle contro l'intensificarsi degli attacchi delle truppe ucraine. Il ministero della Difesa russo ha affermato che l'operazione speciale, che prende di mira le infrastrutture militari ucraine, mira a "smilitarizzare e denazificare" l'Ucraina. Mosca ha detto che non ha in programma di occupare l'Ucraina. Le nazioni occidentali hanno imposto numerose sanzioni alla Russia.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала