Cina prepara "le concrete misure coercitive" dopo l'acquisto dei sistemi Patriot da parte di Taiwan

© AP Photo / Michael SohnSistemi di difesa aerea Patriot
Sistemi di difesa aerea Patriot - Sputnik Italia, 1920, 07.04.2022
Seguici suTelegram
Da quando la Russia ha lanciato la sua operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio, i funzionari americani hanno invitato a rafforzare le difese di Taiwan, sostenendo che la Cina potrebbe presto lanciare un'invasione dell'isola autonoma. Tuttavia, Pechino ha affermato che le due situazioni non sono simili, poiché Taiwan fa parte della Cina.
Martedì, il Dipartimento di Stato americano ha autorizzato la vendita a Taiwan dei sistemi missilistici Patriot per un valore di 95 milioni di dollari.
“L'Ufficio di rappresentanza economica e culturale di Taipei negli Stati Uniti (TECRO) ha richiesto di acquistare il supporto dell'Assistenza tecnica per i contraenti che include addestramento, pianificazione, messa in campo, dispiegamento, funzionamento, manutenzione e sostegno del sistema di difesa aerea Patriot, attrezzature associate e elementi di supporto logistico; così come l'equipaggiamento di supporto a terra Patriot, pezzi di ricambio e materiali di consumo come richiesto a supporto delle attività di assistenza tecnica", ha affermato l'Agenzia della Difesa per la Sicurezza e la Cooperazione degli Stati Uniti (DSCA) in un avviso al Congresso.
TECRO è l'ufficio di collegamento di Taiwan a Washington, DC, che funge da ambasciata non ufficiale a causa del riconoscimento da parte degli Stati Uniti della Repubblica popolare cinese (RPC) come governo legittimo di tutta la Cina, incluso Taiwan.
Il sistema di difesa aerea MIM-104 Patriot viene consegnato in diverse versioni, ma è generalmente in grado di abbattere aerei e missili balistici entro 100 miglia. Ogni lanciatore montato su camion trasporta quattro missili e funziona in combinazione con molti altri lanciatori, un'unità di comunicazione, un centro di comando e controllo e un potente array radar.
Pechino ha fortemente condannato la vendita, il portavoce del ministero degli Esteri Zhao Lijian mercoledì ha affermato ai giornalisti che le azioni statunitensi "minano gravemente la sovranità, la sicurezza e gli interessi di sviluppo della Cina e danneggiano gravemente le relazioni tra Cina e USA, la pace e la stabilità attraverso lo stretto di Taiwan".
Zhao Lijian ha invitato gli Stati Uniti a rispettare gli accordi presi nei Tre comunicati congiunti, in particolare il comunicato del 17 agosto, in cui Washington ha accettato di porre fine al suo sostegno militare al governo di Taiwan, che lei stessa definisce Repubblica di Cina.
"La Cina adotterà concrete misure coercitive per salvaguardare risolutamente la sua sovranità e i suoi interessi di sicurezza", ha aggiunto il portavoce.
Ma Xiaoguang, portavoce dell'Ufficio per gli affari di Taiwan del Consiglio di Stato, che coordina le relazioni di Pechino con Taipei, ha condannato il Partito Democratico Progressista al governo per aver collaborato con forze esterne ai fini di cercare "indipendenza" e interessi politici, riferisce la CGTN.
Taiwan è stata governata separatamente dalla Cina continentale dalla fine della guerra civile cinese nel 1949. Pechino considera l'isola una sua provincia, mentre Taiwan, che formalmente si chiama Repubblica di Cina (ROC), mantiene relazioni politiche ed economiche con diversi altre nazioni.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала