- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Michel: UE continuerà a convincere la Cina a non aiutare la Russia ad aggirare le sanzioni

© AP Photo / Virginia MayoIl presidente del Consiglio Europeo Charles Michel
Il presidente del Consiglio Europeo Charles Michel - Sputnik Italia, 1920, 06.04.2022
Seguici suTelegram
L'UE proseguirà con gli sforzi volti a convincere la Cina e altri paesi a non aiutare direttamente o indirettamente ad aggirare le sanzioni occidentali contro la Russia, ha affermato il presidente del Consiglio Europeo Charles Michel.
"Proseguiremo con i nostri sforzi per convincere la Cina e altri paesi a non contribuire, direttamente o indirettamente, ad aggirare le sanzioni contro la Russia", ha affermato Michel nel suo intervento alla sessione plenaria del Parlamento europeo.
In precedenza, il ministero degli Esteri cinese, commentando le pressioni dei politici dell'UE, aveva affermato che Pechino mantiene una posizione indipendente sulla crisi ucraina. Inoltre, ha sottolineato che la Cina non è parte della crisi in Ucraina, non vuole che le sanzioni colpiscano il Paese ed ha il diritto di proteggere i suoi diritti e interessi legittimi.
Il ministero degli Esteri cinese ha anche affermato che la cooperazione russo-cinese non ha limiti massimi. Russia e Cina intendono rafforzare la loro cooperazione strategica in una difficile situazione internazionale, ha affermato il ministero degli Esteri russo. Il ministro degli Esteri cinese Wang Yi aveva dichiarato ad un incontro con il suo omologo russo che le relazioni tra la Federazione Russa e la Cina dall'inizio dell'anno hanno resistito alle nuove prove della mutevole situazione internazionale e hanno mantenuto la giusta direzione.
I paesi occidentali hanno imposto una serie di sanzioni alla Russia, tra cui anche misure restrittive nei confronti di banche e imprese, a causa della situazione in Ucraina. Diverse società hanno annunciato di aver sospeso le loro attività nel mercato russo e la chiusura degli impianti di produzione nel Paese.
Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha osservato che le società occidentali che si rifiutano di lavorare con la Russia lo hanno fatto sotto enormi pressioni, ma la Russia risolverà tutti i problemi con l'economia che l'Occidente le crea.
Successivamente, il presidente russo Vladimir Putin ha affermato che la politica di contenimento e indebolimento della Russia è una strategia a lungo termine dell'Occidente e le sanzioni hanno sferrato un duro colpo all'intera economia globale. A suo avviso, l'obiettivo principale dell'Occidente è il deterioramento della vita di milioni di persone.
Putin ha anche affermato che gli Stati Uniti e l'Unione Europea hanno de facto inadempiuto ai propri obblighi nei confronti della Russia, congelando le sue riserve di valuta estera. Ha aggiunto che gli eventi attuali segnano la fine del dominio globale dell'Occidente sia in politica che in economia.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала