Di Maio: Italia espelle 30 diplomatici russi

© SputnikLuigi di Maio e Sergey Lavrov
Luigi di Maio e Sergey Lavrov - Sputnik Italia, 1920, 05.04.2022
Seguici suTelegram
Il Ministro degli esteri Luigi Di Maio: "Abbiamo espulso 30 diplomatici russi per motivi di sicurezza nazionale".
L'annuncio e' stato dato dal Ministro degli esteri Di Maio a Berlino, a margine di una conferenza organizzata per il sostegno alla Moldavia.

"Tale misura, assunta in accordo con altri partner europei e atlantici, si è resa necessaria per ragioni legate alla nostra sicurezza nazionale, nella situazione attuale di crisi dopo l'ingiustificata aggressione all'Ucraina da parte della Federazione russa" ha cosi' dichiarato il ministro Di Maio, ripreso dalle principali testate giornalistiche.

Proseguendo ha poi annunciato che: "Il Segretario generale del Ministero degli Affari Esteri, ambasciatore Ettore Sequi, ha convocato questa mattina alla Farnesina l’Ambasciatore della Federazione Russa in Italia, Sergey Razov, per notificargli la decisione del Governo italiano di espellere 30 diplomatici russi in servizio presso l’Ambasciata in quanto “personae non gratae”.
Di Maio ha poi concluso dichiarando che: "La nostra missione per la pace continua e il nostro obiettivo è quello di raggiungere un accordo di pace".
Il portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zahkarova ha annunciato che Mosca "darà una risposta pertinente" alle azioni di Roma, come riportato dall'AGI.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала