Consiglio Sicurezza ONU, Guterres: 1,2 miliardi di persone a rischio per rincari di cibo ed energia

© AP Photo / Bebeto MatthewsIl Consiglio di Sicurezza dell'ONU
Il Consiglio di Sicurezza dell'ONU  - Sputnik Italia, 1920, 05.04.2022
Seguici suTelegram
Il segretario generale dell'Onu Antonio Guterres aprendo la seduta del Consiglio di Sicurezza ha sottolineato le ricadute della situazione in Ucraina.
António Guterres, segretario generale dell'ONU, alla riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha chiesto che l'organismo faccia tutto ciò che è in suo potere per porre fine al conflitto.
"Abbiamo bisogno di seri negoziati di pace basati sui principi della Carta delle Nazioni Unite. Questo Consiglio è chiamato a sostenere la pace e a farlo in uno spirito di solidarietà", ha affermato Guterres.
Il segretario delle Nazioni Unite ha definito la situazione in Ucraina una delle più grandi sfide di sempre all'ordine internazionale, sottolineando le ricadute economiche.
A suo avviso, il conflitto in Ucraina ha portato a un forte aumento dei prezzi di cibo, energia e fertilizzanti, perché Russia e Ucraina occupano una parte significativa di questi mercati.
"Secondo la nostra analisi, 74 paesi in via di sviluppo con una popolazione totale di 1,2 miliardi di persone sono particolarmente vulnerabili a forti aumenti dei prezzi di cibo, energia e fertilizzanti", ha affermato Guterres.
Nel corso dell'Assemblea è intervenuto anche il presidente ucraino Zelensky, che ha chiesto al Consiglio di sicurezza dell'Onu di "rimuovere la Russia" per evitare che essa si avvalga del diritto di veto sulle risoluzioni discusse. Il presidente ucraino aveva annunciato un video sui presunti crimini commessi dalla Russia in Ucraina, ma a causa di problemi tecnici non è andato in onda.
Le accuse contro l'esercito russo in Ucraina, in particolare a Bucha, sono radicali e infondate, ha affermato Vasily Nebenzya, Rappresentante Permanente della Federazione Russa presso le Nazioni Unite.
"Voglio approfittare della partecipazione virtuale del presidente dell'Ucraina (Vladimir Zelensky) e rivolgermi a lui direttamente. Lasciamo sulla sua coscienza le accuse infondate e radicali contro i militari russi, che non sono supportate da alcun riscontro di testimoni" ha detto Nebenzya nella riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала