Finlandia, bloccati al confine con la Russia 200 dipinti russi che erano esposti a Milano

© Sputnik . Aleksey DanichevMuseo Hermitage
Museo Hermitage - Sputnik Italia, 1920, 04.04.2022
Seguici suTelegram
In Finlandia sono state bloccate 3 spedizioni in direzione della Russia: a bordo dei mezzi fermati ci sono opere appartenenti alle collezioni dell'Ermitazh e della Galleria Tretyakov, che erano stati esposti all'estero in alcune mostre.
La dogana finlandese ha confermato il blocco effettuato dalla stessa nei giorni scorsi di 3 veicoli che trasportavano merci presumibilmente sanzionate dall'UE in direzione della Federazione Russa, senza specificare se si tratti o meno di dipinti, ripromettendo di fornire ulteriori dettagli il 6 aprile, come affermato dalla stessa organizzazione questo lunedì.

"Nel weekend dal 2 al 4 aprile 2022 la dogana ha trattenuto tre spedizioni di merci soggette a sanzioni dell'UE a Vaalimaa (frontiera tra Russia e Finlandia). La dogana ha avviato un'indagine preliminare su questi casi, paventando una grave violazione penale della normativa", diceva la nota dell'organizzazione.

In precedenza, i media russi hanno riferito che "camion con un carico di opere d'arte in restituzione" dopo esser stati esposti alla mostra milanese "Grand Tour. Sogno d'Italia da Venezia a Pompei", erano stati bloccati in Finlandia.
Successivamente è arrivata la conferma del ministero della Cultura russo:
"Le opere ferme alla dogana al confine finlandese facevano parte di due mostre in Italia. La prima mostra è "Grand Tour. Sogno d'Italia da Venezia a Pompei" che si è tenuta a Milano, Galleria di Piazza Scala e si è conclusa il 27 marzo 2022. La mostra presentava oggetti provenienti dal Museo Statale dell'Ermitage, oltre a Tsarskoe Selo e Pavlovsk e dalle Riserve Museali di Gatchina. La seconda mostra è "La forma dell'infinito" che si è tenuta presso il Museo d'Arte Moderna di Udine dal 16 ottobre 2021 al 23 marzo 2022. La mostra presentava opere della Galleria Statale Tretyakov e del Museo Statale d'Arte Orientale." - si legge nel messaggio del Ministero della Cultura russo.
Il ministero della Cultura russo ha sottolineato che la questione dello sdoganamento delle mostre "è sotto il controllo del ministero della Cultura e degli altri dipartimenti interessati".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала