Espulsione di diplomatici russi, Medvedev: la risposta sarà disastrosa per i rapporti bilaterali

© Sputnik . Екатерина Штукина / Vai alla galleria fotograficaDmitry Medvedev, vice presidente del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa
Dmitry Medvedev, vice presidente del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa - Sputnik Italia, 1920, 04.04.2022
Seguici suTelegram
Dmitry Medvedev, vicepresidente del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa, ha commentato le recenti espulsioni dei diplomatici russi, affermando che la risposta del Cremlino sarà simmetrica e disastrosa per le relazioni bilaterali.

"Ci sono consuetudini internazionali che sono di natura insignificante e non portano da nessuna parte. Ecco, l'espulsione di diplomatici come mezzo di pressione su un altro paese, ad esempio. Quante volte è successo ultimamente. E via di nuovo. I polacchi espellono 45 diplomatici russi, i diligenti i tedeschi ne espellono 40, i raffinati francesi 30. I baltici, che soffrono di folli dolori fantasma, richiamano i loro ambasciatori. Chi altro?", ha scritto Medvedev sul suo canale Telegram.

Medvedev ha aggiunto che la risposta russa sarà devastante.

"Tutti sanno come sarà la risposta: simmetrica e disastrosa per le relazioni bilaterali. Chi è stato punito?".

Il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo ha anche definito le azioni dei governi occidentali una continuazione delle pressioni sulla Russia.

"È solo una continuazione spicciola della campagna schizoide per fare pressione sul nostro paese, che non cambierà nulla. Anche se, in verità, no. Se si continua così, come ho scritto il 26 febbraio, è giusto serrare le ambasciate occidentali con dei lucchetti. Sarà più economico per tutti. E allora potremo certamente guardarci a vicenda attraverso un mirino".

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала