Elezioni in Ungheria, vittoria schiacciante per Viktor Orban, vola al quarto mandato

© AP Photo / Ronald ZakIl premier ungherese Viktor Orban
Il premier ungherese Viktor Orban - Sputnik Italia, 1920, 04.04.2022
Seguici suTelegram
Come ampiamente previsto alla luce degli ultimi sondaggi il primo ministro Viktor Orban ha ricevuto una vittoria schiacciante sugli altri candidati, vedendosi così confermato quello che è il quarto mandato alla presidenza d'Ungheria.
Era già ampiente previsto che il primo ministro ungherese Viktor Orban vincesse per il quarto mandato consecutivo questa domenica, da proiezioni e sondaggi politici, ma quello che viene fuori da queste elezioni parlamentari e presidenziali del paese ungherese rasenta quasi il plebiscito.
A 94% dei voti contati, il partito del primo ministro, Fidesz, era al 53%, laddove la coalizione di opposizione, secondo i risultati dell'ufficio elettorale nazionale, toccava una "ben più modesta" quota 35%, risultato che significa che il partito manterrà la super-maggioranza parlamentare dei due terzi in parlamento, supremazia che ha permesso nei 12 anni di "regno del primo ministro", di apportare importanti riforme, e di mantenere il Paese in una posizione "forte" rispetto a Bruxelles, specie sul tema dell'immigrazione.
"Cari amici, questa vittoria rimarrà indimenticabile anche per il resto della nostra vita", ha detto Orban, "perché molti erano quelli contro cui dovevamo combattere: la '"sinistra" in casa, la "sinistra internazionale" all'estero, i burocrati di Bruxelles, tutte le istituzioni finanziarie dell'impero Soros, i media internazionali e persino il presidente ucraino".
Già i primi exit poll mostravano che il sostegno al partito nazionalista di destra è più forte di quanto non fosse 4 anni fa.
Peter Marki-Zay, leader del blocco di opposizione "Uniti per l'Ungheria", ha riconosciuto la sconfitta alle elezioni generali poco dopo che il primo ministro ne ha rivendicato la vittoria.
Márki-Zay, che ha corso e vinto le elezioni da sindaco del 2018 a Hódmezővásárhely, non è stato in grado di ottenere un sostegno sufficiente nel suo distretto di Hódmezővásárhely-Makó.
Così ha commentato la sconfitta il leader dell'opposizione, dopo i risultati definitivi:

"La verità è che Fidesz ha vinto queste elezioni (...) Chiedo a tutti di calmarsi, tornare a casa, amarsi l'un l'altro e dormire a sufficienza (...) La cosa più importante è che siamo puri nell'anima, ora siamo non solo davanti alla nazione ungherese, ma, soprattutto, davanti a Dio".

Entrambi i candidati alla carica di primo ministro si sono rivolti agli elettori dopo aver espresso il proprio voto alle elezioni.
Nei commenti alla luce dei risultati di queste elezioni, Orban ha poi scherzato dicendo che il presidente ucraino Vladimir Zelensky "non avrebbe votato alle elezioni di domenica".
Durante il suo discorso, Marki-Zay ha tentato di radunare i giovani elettori, contrastare i punti di discussione del partito di governo e evidenziare le accuse di corruzione.
Aveva così arringato la platea di sostenitori, puntando l'indice sulle accuse di corruzione, di monopolio dei mass media e criticando le riforme recenti in campo giuridico, approntate dalla destra al potere:

"Oggi abbiamo una vera elezione che non è solo un'opportunità per votare, ma, per la prima volta in 12 anni, un'opportunità per optare per il cambiamento", ha detto, accusando il governo in carica di monopolizzare i media ungheresi, e di aver eliminato i tribunali indipendenti, compresa la Corte costituzionale".


Il leader dell'opposizione ha anche respinto le accuse secondo cui il suo governo più liberale avrebbe interrotto, o addirittura interrotto, i legami energetici con la Russia.
"La Russia continuerà ad aver bisogno dei soldi degli Stati membri dell'UE come anche molti membri dell'UE continueranno ad aver bisogno del gas russo", aveva osservato Marki-Zay, aggiungendo:
"Questo è il motivo per cui non si può pensare che né la Germania, né l'Ungheria o un altro membro debbano mettere a rischio le proprie forniture di gas".
I risultati raccolti oggi danno conferma del supporto schiacciante al già 3 volte primo ministro Orban da parte della stragrande maggioranza dei cittadini ungheresi.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала