Che cosa è successo a Bucha, Maurizio Blondet: "un ovvio false flag"

© Sputnik . Viktor Antonyuk / Vai alla galleria fotograficaMezzo delle Forze Armate ucraine carbonizzato
Mezzo delle Forze Armate ucraine carbonizzato - Sputnik Italia, 1920, 03.04.2022
Seguici suTelegram
Le immagini dal paese di Bucha in Ucraina hanno fatto il giro del mondo. In arrivo nuove sanzioni contro la Russia. Sputnik Italia ha raggiunto per un commento sui fatti di Bucha il giornalista e scrittore Maurizio Blondet:
- Il segretario generale dell'Onu ha esortato a indagare sugli "eventi" di Bucha, l'Occidente si è affrettato a condannare la Russia senza studiarne i dettagli: che impressione ha avuto?
“Ovviamente è un false flag come è stato anche dimostrato dalle dichiarazioni del sindaco dello stesso paese secondo cui i russi sono andati via il 30 marzo e non parla dei morti, che vengono scoperti 4 giorni dopo. È inutile discutere, si tratta di false flag facilissimi da inventare. Quello che preoccupa è come tutta la classe politica ed europea usi questa situazione, su istruzione ricevuta dagli americani, per bloccare le importazioni di gas e petrolio dalla Russia, danneggiando così l’Europa.
- Che cosa ci si deve aspettare ora dopo questo caso mediatico?
"Uno degli obiettivi degli americani è vendere le risorse energetiche ad un prezzo quintuplo rispetto a prima, questo significa la distruzione per la nostra economia. Il tutto avviene in una situazione di aggressività americana che ostacola la realizzazione di un negoziato. Gli Stati Uniti vogliono far durare la crisi fino all’esaurimento e al degrado dell’esercito russo. Loro puntano a fare di Putin una specie di colpevole finale che verrebbe arrestato per crimini contro l’umanità e condannato da un tribunale internazionale. Questo è il loro progetto. Per noi è un suicidio. Gianni Letta, Mario Draghi cercano di toglierci dal petrolio e dal mercato russo, ma per noi italiani è la morte”.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала