Baku, esplosione in un night club: un morto e 37 feriti, tra cui un italiano

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaBaku, coprifuoco nelle vie della capitale azera durante il conflitto in Nagorno Karabakh
Baku, coprifuoco nelle vie della capitale azera durante il conflitto in Nagorno Karabakh - Sputnik Italia, 1920, 03.04.2022
Seguici suTelegram
Come comunicato dall'ufficio del procuratore generale dell'Azerbaigian, una persona è rimasta uccisa a seguito di un'esplosione in una discoteca nel centro della capitale azera. I feriti sono invece 37, incluso un cittadino italiano.

"Al momento abbiamo registrato un decesso a seguito dell'esplosione nella discoteca. La vittima è una dipendente del locale, Maya Akhundova, di 43 anni. Altre 37 persone sono rimaste ferite. Le condizioni di quattro di questi pazienti sono state valutate come molto gravi".

Secondo quanto riportato da Azerigaz, l'esplosione, avvenuta in una discoteca del distretto di Sabail, in via Taliyar Aliyarbekov 13a, si sarebbe verificata a causa di una perdita di una bombola di gas liquefatto. Sul posto sono state rinvenute anche tre bombole di propano.
Nel frattempo, l'associazione per la Direzione dei presidi territoriali sanitari aveva fatto sapere che tra i feriti vi figuravano anche due cittadini stranieri.
Uno di questi è un cittadino italiano, che è stato trasportato all'Ospedale Clinico Repubblicano ed è ora in condizioni stabili, mentre l'altro è un cittadino senegalese, ricoverato al Narimanov Medical Center e le cui condizioni sarebbero giudicate gravi.
A fronte dell'emergenza è stata creata una squadra investigativa ed stato avviato un procedimento penale sulla base di due articoli, violazione delle regole di sicurezza antincendio e negligenza, fattori che hanno contribuito a causare la morte della vittima e altre gravi conseguenze.
Secondo un corrispondente di RIA Novosti, Kamaladdin Heydarov, il ministro per le Situazioni di Emergenza dell'Azerbaigian, si è recato sul sito dell'incidente, al fine di esaminare il luogo dell'esplosione e dare istruzioni adeguate per un'indagine obiettiva e completa delle possibili cause.
Sul posto sono ora impegnati gli uomini del ministero per le Situazioni di Emergenza, la polizia e la procura generale dell'Azerbaigian.
Il territorio è transennato lungo tutto il perimetro, in quanto vi è la possibilità di un crollo dell'edificio.
Nell'edificio dove è avvenuta l'esplosione è presente anche una succursale della questura distrettuale di Sabail.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала