Roscosmos discuterà a breve col governo russo sulle opzioni per terminare la collaborazione sull'ISS

© Sputnik . Russian Federal Space Agency – Roscosmos / Vai alla galleria fotograficaПодготовка к запуску ракеты-носителя "Союз-2.1а" с грузовым кораблем "Прогресс МС-16" c космодрома Байконур
Подготовка к запуску ракеты-носителя Союз-2.1а с грузовым кораблем Прогресс МС-16 c космодрома Байконур - Sputnik Italia, 1920, 02.04.2022
Seguici suTelegram
L'agenzia spaziale russa, Roscosmos, informerà a breve il governo su come sarà possibile interrompere la cooperazione con i partner occidentali sulla Stazione Spaziale Inernazionale, riferisce il direttore dell'agenzia.
"Roscosmos presenterà a breve le proprie proposte concrete sulle tempistiche per terminare la cooperazione sulla ISS con le agenzie spaziali USA, canadese, UE e giapponese alla dirigenza della nostra nazione", ha scritto su Telegram Dmitriy Rogozin, direttore dell'agenzia.
Il direttore ha dubbi sul fatto che la Russia e l'Occidente possano cooperare sullo spazio, dopo tutte le sanzioni imposte contro la Russia.
"Un ritorno a delle relazioni normali tra (...) i partner sarà possibile solo una volta che le sanzioni illegali saranno completamente cancellate", ha detto Rogozin.
I vertici delle agenzie spaziali americana, europea e canadese si sono rifiutati di affrontare le sanzioni paralizzanti imposte all'industria spaziale russa, ha fatto notare Rogozin.
Il direttore ha pubblicato le lettere dell'amministratore della NASA, Bill Nelson, del CEO dell'Agenzia Spaziale Europea, Josef Aschbacher, e del capo dell'Agenzia Spaziale Canadese, Lisa Campbell, riferendo che le risposte di questi sono state "quasi identiche".
Nelson ha risposto che "la NASA continuerà a lavorare con i principali dipartimenti federali e agenzie USA per facilitare la cooperazione continua sulla ISS e la sua operatività. (...) Garantire la sicurezza e il successo delle operazioni dell'ISS rimane una delle priorità degli Stati Uniti."
La Campbell ha detto che, sebbene l'agenzia canadese non avesse una cooperazione diretta con le compagnie di ingegneria russe sanzionate, "noi continueremo a lavorare con le principali organizzazioni del governo canadese per facilitare la cooperazione continua sulla ISS e la sua operatività."
Xi Jinping - Sputnik Italia, 1920, 01.04.2022
Xi Jinping: "La Cina si rammarica che la situazione in Ucraina sia arrivata a questo punto"
Aschbacher ha riferito che avrebbe reindirizzato la richiesta di mediazione sulla rimozione delle sanzioni all'industria aerospaziale russa agli stati membri dell'Agenzia Spaziale Europea, "visto che queste questioni sono di loro competenza."
Rogozin ha risposto ad Aschbacher che mentre le burocrazie dei 28 stati membro saranno impegnate sulla questione dell'ISS, "farò in tempo a morirà di vecchiaia".
Il direttore di Roscosmos ha sostenuto che le risposte hanno mostrato come l'Occidente non rimuoverebbe le sanzioni contro l'industria spaziale russa, ma ha suggerito che queste restrizioni non avrebbero toccato aree in cui la partecipazione russa al progetto ISS era fondamentale.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала