Mali: 203 combattenti uccisi dall'esercito in operazione nel Sahel

© AP Photo / Jerome DelayMalian soldiers in Gao, northern Mali
Malian soldiers in Gao, northern Mali - Sputnik Italia, 1920, 02.04.2022
Seguici suTelegram
Mentre sale la tensione nel Paese, l'esercito fa sapere dell'arresto di 51 persone, e dell'uccisione di 203 miliziani nel corso di una vasta operazione nella regione del Sahel.
L'esercito del Mali riferisce dell'uccisione di 203 miliziani nel corso di un'operazione andata in atto nel centro dello stato del Sahel.
Il Paese sta subendo una vera e propria escalation di violenza tra il susseguirsi di attacchi da parte dei miliziani estremisti e l'esercito regolare.
Intanto, la Missione delle Nazioni Unite (Minusma, missione di stabilizzazione integrata multidimensionale) ha annunciato di aver dispiegato due unità di combattenti nella zona del Nord-est del Paese, area di confluenza dei 3 confini tra il Niger, il Burkina Faso e il Mali.

"Nell'ambito dell'operazione militare andata in atto nel periodo tra il 23 e il 31 marzo, nell'area di Moura, i soldati hanno ucciso 203 militanti e hanno provveduto ad arrestare 51 persone", riferisce una fonte dell'esercito.

Ingente è stato anche il sequestro di armi, stando a quanto riportato dalla stessa fonte.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала