Pesce d'aprile, un po' di storia

CC BY-SA 3.0 / Adona9 / Stoplight parrotfish (Sparisoma viride)Il pesce pappagallo. Questi pesci sono soggetti al cambiamento di sesso.
Il pesce pappagallo. Questi pesci sono soggetti al cambiamento di sesso. - Sputnik Italia, 1920, 01.04.2022
Seguici suTelegram
L’origine della nascita del pesce d’aprile è abbastanza controversa, e tra le teorie più accreditate c’è quella che vede la sua nascita in Francia.
L’origine della nascita del pesce d’aprile è abbastanza controversa, e tra le teorie più accreditate c’è quella che vede la sua nascita in Francia, quando con l’adozione del calendario gregoriano da parte di Carlo IX, nel 1582, venne spostato il Capodanno al 1 gennaio, dalla data abituale che cadeva tra il 25 marzo e il 1 aprile.
Il Capodanno, allora come oggi, era l’occasione nella quale si era soliti scambiarsi regali e così, pare, nacque la tradizione di scambiarsi pacchiregalo vuoti, volendo da un lato scherzosamente simboleggiare la festività ormai obsoleta e dall’altro prendersi gioco dei molti che continuavano a festeggiare la fine dell'anno con tre mesi di ritardo.

La storia dei pesci d’aprile è in ogni caso lunga e gloriosa

Quello che è forse la scherzo in assoluto più famoso al mondo, e che per uno scherzo del destino non si realizzò il primo aprile, ma per problemi tecnici dovette slittare al 30 ottobre, fu quello fatto da Orson Welles, quando alla radio annunciò un’invasione aliena provocando il panico e scene di vera e propria isteria in tutti gli Stati Uniti.
Nel 1957 la BBC mandò in onda un documentario sulla scoperta dell’albero degli spaghetti, dove una famiglia svizzera raccoglieva spaghetti su di un albero nel proprio giardino di casa, nel 1961 il quotidiano La Notte annunciava a grandi lettere che a Milano stava per essere approvata una normativa che avrebbe obbligato i proprietari di cavalli ad apporre una targa di riconoscimento agli animali come nel caso delle automobili e, sempre negli anni 60, precisamente il 1° aprile del 1962 la tv di Stato della Svezia annunciò l’arrivo della tv a colori, per poter finalmente vedere le immagini a colori i telespettatori dovevano soltanto mettere una calza di nylon sopra lo schermo del televisore.
I piu’ divertenti scherzi negli anni 70 vedono nel 1972 ritrovato, e persino esposto in uno zoo, il corpo senza vita del mostro di Loch Ness, salvo poi accorgersi che si trattava di un elefante marino, sempre nel 1972 sulla BBC lo scienziato Patrick Moore fece in diretta un annuncio storico, grazie all’allineamento di Giove e Plutone ci sarebbero stati effetti anche sulla gravità terrestre, con tutti gli abitanti della terra che si sarebbero sentiti più leggeri, nel 1974, sempre sulla BBC, andò in onda di prima mattina un documentario su di un Mammut ritrovato vivo a gironzolare per le Highlands, creando grande scalpore in tutto il Regno Unito, salvo poi rivelarsi essere un grosso cane “travestito” da Mammut e volutamente ripreso da lontano, sempre quei burloni della BBC, nel 2008, misero in onda un documentario, con tanto di video, sui pinguini volanti.
Negli ultimi anni in Italia, nel 2004, è invece il Tg2 ad annunciare a gran voce la scoperta del petrolio su Marte, anche in questo caso con tanto di immagini provenienti dalla Nasa, per attendere invece i draghi sulla terra si è dovuto attendere il 2015 quando la rivista Nature disse che a causa del surriscaldamento terrestre i draghi, che erano davvero esistiti, avrebbero potuto fare ritorno a breve sulla Terra.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала