- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Direttore Generale dell'AIEA: avviate consegne e supporto all'Ucraina

© AP Photo / Ronald ZakRafael Grossi, direttore generale dell'AIEA
Rafael Grossi, direttore generale dell'AIEA - Sputnik Italia, 1920, 01.04.2022
Seguici suTelegram
Le consegne delle attrezzature dell'AIEA all'Ucraina sono già iniziate, così come è stato avviato il supporto pianificato, ha affermato il direttore generale dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica Rafael Grossi.
"L'assistenza è già iniziata, perché in questo viaggio ho portato con me alcune apparecchiature portatili per radiazioni di vario tipo, che sono necessarie in diversi posti. Possiamo dire di averla già iniziata", ha detto Grossi in una conferenza stampa dopo essere arrivato a Kaliningrad.
Grossi ha incontrato oggi a Kaliningrad Alexey Likhachev, amministratore delegato della società statale Rosatom, e altri alti funzionari russi, discutendo, tra le altre cose, della situazione intorno alla centrale nucleare di Chernobyl.
All'inizio di questa settimana Grossi ha visitato l'Ucraina, dove ha tenuto colloqui con funzionari ucraini e ha visitato un impianto nucleare nella parte meridionale del Paese. Durante i colloqui, hanno discusso della fornitura di assistenza da parte dell'AIEA per garantire la sicurezza degli impianti nucleari ucraini sullo sfondo dell'operazione militare russa.
Situazione in Ucraina - Sputnik Italia, 1920, 09.03.2022
Ucraina, Aiea smentisce Kiev: "Nessun rischio sulla sicurezza di Chernobyl"

Operazione militare russa in Ucraina

La mattina del 24 febbraio il presidente Vladimir Putin ha ordinato un'operazione speciale in Ucraina, descrivendola come un passo necessario per intervenire nelle Repubbliche Popolari del Donbass, che stavano affrontando un "genocidio" e le atrocità commesse dal governo nazionalista a Kiev.
Il ministero della Difesa russo ha sottolineato che le forze russe non stanno prendendo di mira le città o le infrastrutture sociali dei guarnigioni militari ucraini, al fine di evitare vittime tra i militari e le loro famiglie che risiedono lì, e ha ordinato di trattare il personale militare delle forze armate ucraine "con rispetto".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала