Clementi: il Covid ha tutte le carte per essere virus stagionale

© AP Photo / Petr David JosekOperatore sanitario in un ospedale Covid a Praga
Operatore sanitario in un ospedale Covid a Praga - Sputnik Italia, 1920, 01.04.2022
Seguici suTelegram
Il microbiologo si aspetta, inoltre, il verificarsi di un calo dei contagi a partire dalle prossime settimane.
Massimo Clementi, Direttore del laboratorio di Microbiologia e Virologia dell’Ospedale San Raffaele di Milano, interrogato da Adnkronos Salute sui possibili sviluppi futuri dell’infezione da coronavirus, espone il suo parere anche in relazione alla fine dello stato d’emergenza.

“Abbiamo ancora un numero importante di contagi Covid, è vero. Ma mi aspetto che ci possa essere nelle prossime settimane un decremento, perché questo sarebbe l'andamento naturale di un patogeno che dovrebbe avere le carte in regola per diventare un virus stagionale, perlomeno nei prossimi anni" afferma il microbiologo ad Adnkronos Salute.

Clementi, sempre ad Adnkronos Salute, si sofferma infine su quello che in futuro potrà diventare il virus, partendo dal fatto che: “i soggetti infettati hanno delle cariche virali molto alte all'inizio, quasi tutte nelle vie aeree superiori, è facile che [il virus, ndr] si possa trasmettere molto bene e che diventi un virus stagionale. Un virus che ci darà qualche fastidio nelle stagioni autunno-invernali e che non dovrebbe andare oltre quello che stiamo vedendo in questo momento, cioè nella grande maggioranza dei soggetti un'infezione non grave. Ci sarà poi il problema dei più fragili che dovranno essere in qualche modo protetti, ma come facciamo già con l'influenza".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала