Basket: giocatore svedese sospeso dalla nazionale per essersi trasferito in un club russo

© AP Photo / Doug FeinbergКошка висит на корзине на имитационной баскетбольной площадке, устроенной для телешоу «Мяу Безумие» на канале Hallmark
Кошка висит на корзине на имитационной баскетбольной площадке, устроенной для телешоу «Мяу Безумие» на канале Hallmark - Sputnik Italia, 1920, 01.04.2022
Seguici suTelegram
Dopo l'operazione speciale russa in Ucraina, numerose federazioni sportive stanno evitando Mosca, rifiutando ai partecipanti russi l'opportunità di competere in eventi internazionali. Molti atleti stranieri hanno scelto di lasciare i loro club russi. Il cestista svedese Jonas Jerebko è finito nell’occhio del ciclone per aver fatto il contrario.
La Swedish Basketball Association ha deciso di sospendere il suo fuoriclasse Jonas Jerebko dalla nazionale. Il motivo è che ha firmato un contratto con il club russo CSKA Mosca, otto volte vincitore dell’Eurolega e per questo considerato uno dei migliori club del vecchio continente. "È un onore giocare per un club storico come il CSKA", ha detto Jerebko in una dichiarazione ufficiale, commentando il suo trasferimento, che è stato reso pubblico all'inizio di questa settimana.
Le autorità svedesi del basket hanno risposto sospendendo Jerebko, che vanta ben dieci stagione nella NBA in squadre come i Detroit Pistons e i Boston Celtics. "Fredrik Joulamo, segretario generale dell'Associazione svedese di basket, ha parlato con Jonas Jerebko della sua scelta di giocare in Russia e ha sottolineato come sia in diretto conflitto con i valori del basket svedese e la nostra posizione chiara sulla questione russa", ha affermato la federazione svedese in un comunicato stampa. "Dopo questo dialogo, purtroppo siamo stati costretti ad affermare che non ci sono condizioni in base alle quali Jonas Jerebko possa rappresentare una squadra nazionale di basket svedese".
La notizia del trasferimento un mese dopo l'inizio dell'operazione speciale della Russia in Ucraina ha sollevato numerose polemiche in Svezia. Oltre alla squalifica dalla nazionale, almeno uno dei suoi sponsor principali ha rescisso il contratto. L'esperto sportivo Nick Rajacic dell'emittente nazionale SVT ha definito il trasferimento di Jerebko come una nota stonata, sostenendo che avrebbe danneggiato permanentemente la sua carriera.
Nel 2007, Jerebko, 35 anni, figlio dell'ex attaccante russo-americano del Siracuse Chris Jerebko, che ha giocato in Svezia e si è stabilito nel paese, è diventato il secondo giocatore di basket svedese a giocare in NBA. Durante il suo periodo decennale con la NBA, Jerebko ha giocato con quattro squadre diverse, i Detroit Pistons, i Boston Celtics, gli Utah Jazz e i Golden State Warriors. Più di recente Jerebko ha giocato per il club russo Khimki, dove ha trascorso due stagioni.
Dopo l'inizio dell'operazione speciale della Russia in Ucraina, volta a smilitarizzare il paese a seguito delle richieste di aiuto delle repubbliche del Donbass recentemente riconosciute a causa dei crescenti attacchi di Kiev, le squadre russe e i singoli atleti sono stati banditi da numerose competizioni e tornei, nonostante affermazioni di lunga data che lo sport è al di sopra della politica e che l'unione delle nazioni è uno dei suoi valori chiave. Inoltre, molti atleti stranieri hanno scelto di lasciare i loro club russi di propria iniziativa in segno di indignazione morale. In alcuni eventi, incluso il torneo di Wimbledon, le stelle del tennis russe e bielorusse, se desiderano giocare, dovranno firmare moduli di dichiarazione che prendano le distanze da Vladimir Putin e che non supportano le autorità.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала