Francia: siamo ben preparati a decisioni della Russia sul gas

© AP Photo / Thibault CamusIl ministro dell’Economia e delle Finanze della Francia Bruno Le Maire
Il ministro dell’Economia e delle Finanze della Francia Bruno Le Maire - Sputnik Italia, 1920, 31.03.2022
Seguici suTelegram
La Francia non accetterà la richiesta di Mosca di pagare le forniture del gas in rubli, ha dichiarato il ministro dell'Economia e delle Finanze francese Bruno Le Maire.
"Voglio ricordarvi la dichiarazione del G7. Non accetteremo la richiesta di pagare il gas in un'altra valuta. Questo non è previsto dagli accordi. Gli accordi sono accordi e vanno rigorosamente rispettati", ha detto Le Maire in una conferenza stampa congiunta con il suo omologo tedesco Robert Habeck a Berlino.
A questo proposito Le Maire ha annunciato che Parigi e Berlino stanno lavorando insieme per preparare un piano in caso di interruzione delle forniture di gas russo.
"Abbiamo lavorato su tutti gli scenari e continuiamo a farlo insieme alla Germania. Potremmo trovarci di fronte a una situazione in cui il gas russo non ci sarà più. È nostra responsabilità essere pronti e lo stiamo facendo tale lavoro insieme", ha aggiunto il ministro francese.
Habeck ha dichiarato che si è preparato bene all'interruzione delle forniture di gas russo.

"Siamo ben preparati per tutto ciò che Putin sta preparando. È importante non lasciare intendere a Putin di ricattarci. Cosa farà con i soldi fino a quando le banche saranno sotto sanzioni sono piuttosto affari loro", ha detto Habeck.

Nel pomeriggio d'oggi il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato di aver firmato il decreto sul commercio di gas con i "Paesi ostili". Le nuove regole entrano in vigore a partire dal 1° aprile. Per acquistare gas naturale russo, devono aprire conti in rubli in banche russe. È da questi conti che verranno effettuati i pagamenti per il gas, ha spiegato.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала