Covid e quarta dose, Pregliasco dice sì al richiamo per ultracinquantenni in autunno

Fabrizio Pregliasco - Sputnik Italia, 1920, 30.03.2022
Seguici suTelegram
La quarta dose dovrebbe essere estesa, secondo il virologo milanese, agli ultracinquantenni e ai fragili.
Il virologo Fabrizio Pregliasco, docente all'università Statale di Milano, ha delineato quella che, secondo lui, deve essere la strategia da adottare dopo l'estate per tenere sotto controllo il Covid, dato che non si può escludere la comparsa di nuove varianti. Il suo intervento arriva dopo che la Fda americana ha approvato la quarta dose dei vaccini sviluppati da Pfizer e Moderna.
"Sì a una nuova dose per i fragili e per tutti gli over 50 in autunno". Un richiamo da fare con vaccini "aggiornati" alle nuove varianti circolanti, "se funzioneranno e verranno approvati", o "anche con quelli attuali, monitorando i dati per capire se mantengono un'efficacia alta".

"Credo sia necessario perché il virus è presente e causa problemi ai fragili. I fragili dovranno essere protetti. Non dico che dovremmo creargli una bolla attorno ma sicuramente dobbiamo fare in modo che questa malattia non li colpisca, perché questa malattia uccide ancora e dunque bisogna fare attenzione a loro. Quella che ci immaginiamo è una vaccinazione autunnale per le fasce a rischio", ha dichiarato, citato da Adnkronos, il virologo, riferendosi agli ultracinquantenni.

Pregliasco si auspica che a livello europeo si abbia una posizione comune per tutti gli stati in merito alle quarte dosi. "L'UE si allinei, mai più caos AstraZeneca".

"L'augurio è che si arrivi a una giusta omologazione. Cioè che ci sia un'indicazione UE e che i paesi la recepiscano allineati".

In Italia, secondo gli ultimi dati, 14.496.579 sono stati i casi di Covid dall'inizio della pandemia. I decessi sono stati 159.054, le guarigioni sono state 13.070.647 e attualmente il numero di positivi è di 1.266.878.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала