Lavrov: l'Occidente cerca di costringere altri paesi a condannare la Russia con ultimatum e minacce

© Servizio stampa del ministero degli Esteri della Federazione Russa / Vai alla galleria fotograficaIl ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov
Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov - Sputnik Italia, 1920, 29.03.2022
Seguici suTelegram
In occasione di una visita in Libano, il ministro degli Affari esteri, Sergey Lavrov, lancia un monito alle potenze Occidentali, sottolineando le condizioni difficili che il paese libanese sta affrontando e il rischio che lo stesso possa essere usato "per fini egoistici".
Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha espresso così, in occasione di un incontro con il membro del Parlamento della repubblica libanese Talal Arslan, il proprio pensiero circa la politica dei paesi occidentali in seno alla crisi in atto nel paese ucraino:

"Quando i nostri colleghi occidentali si sono resi conto che i loro piani per organizzare in Ucraina un trampolino di lancio per l'aggressione contro la Russia, per attaccare tutto ciò che è russo, non hanno trovato compimento, hanno iniziato a costringere Paesi di tutte le regioni a condannare la Federazione Russa con ricatti, ultimatum e minacce".

Lavrov ha poi sottolineato come il Libano "stia attraversando tempi difficili", rimarcando:
"Sfortunatamente, quegli attori internazionali che tradizionalmente cercano di usare la regione per i propri interessi egoistici ora stanno cercando di influenzare la situazione ancora più attivamente, speculando sulle ulteriori conseguenze della situazione in Ucraina", ha sottolineato Lavrov.
Si sono intanto conclusi i colloqui di pace avutisi in Turchia nella giornata di oggi, colloqui che hanno segnato alcuni passi avanti in seno alle trattative, e con la Russia che ha dichiarato di aver notato, dalla controparte ucraina, una "posizione chiaramente articolata", come sottolineato dal capo negoziatore russo Vladimir Medinsky.
Lo stesso ha giunto che i colloqui di oggi sono stati di natura "costruttiva".
Il 10 marzo, a margine del forum diplomatico di Antalya, si è tenuto un incontro tra i ministri degli Esteri russo e ucraino Sergey Lavrov e Dmitriy Kuleba. I negoziatori hanno continuato a comunicare online.
La sede del ministero degli Esteri della Russia - Sputnik Italia, 1920, 29.03.2022
Il ministero degli Esteri russo espelle diplomatici dei paesi baltici per reciprocità
Il 24 febbraio, la Russia ha lanciato un'operazione militare speciale per smilitarizzare l'Ucraina.
Secondo il Ministero della Difesa, le forze armate colpiscono solo l'infrastruttura militare e le truppe ucraine e, a partire dal 25 marzo, hanno completato i compiti principali della prima fase, vale a dire che hanno ridotto significativamente il potenziale di combattimento dell'Ucraina.
L'obiettivo principale del dipartimento militare russo era la liberazione del Donbass.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала