Il servizio di sicurezza israeliano arresta 12 sospetti sostenitori dello Stato Islamico

© AP Photo / Ariel SchalitSoldati israeliani al confine tra Libano e Israele.
Soldati israeliani al confine tra Libano e Israele. - Sputnik Italia, 1920, 29.03.2022
Seguici suTelegram
Lo Shin Bet, il servizio di sicurezza interna israeliano, ha arrestato nella notte del 28 marzo 12 individui sospettati di essere legati allo Stato islamico (ISIS) nel nord del Paese, secondo quanto riferito organizzazione.
"Durante le perquisizioni [nelle case di] diversi sospetti, sono stati sequestrati diversi oggetti che potrebbero indicare il sostegno all'organizzazione terroristica", si legge nel comunicato della polizia.
Gli arresti sono seguiti a due attacchi separati, uno nel nord e uno nell sud del paese, che hanno ucciso prima quattro civili israeliani e poi due agenti di polizia di frontiera, oltre a tutti gli aggressori, tre in tutto, che avevano legami con l'ISIS*.
Le forze di sicurezza israeliane hanno assicurato che questo è l'inizio di un'ondata di arresti che "si intensificherà" nei prossimi giorni, secondo quanto riferito da un agente di polizia al notiziario di Channel 12.
Gli arresti sono avvenuti nelle città di Sajnin, Nazareth, Umm al-Fahm ed in altre città minori del Wadi Ara, ha dichiarato la polizia, a seguito della perquisizione di 31 case.
Lunedì 29 marzo, il primo ministro israeliano, Naftali Bennett, ha ordinato ai servizi di sicurezza di trattenere qualsiasi sospetto terrorista in detenzione amministrativa, cioè senza accusa per ora. Questa pratica controversa consente alle autorità israeliane di trattenere i sospetti senza accusa e viene utilizzata principalmente contro i palestinesi in Cisgiordania, l'ufficio di Bennett in una dichiarazione ufficiale rileva che il suo uso deve essere effettuato in "circostanze appropriate in cui è possibile presentare un'adeguata base giuridica".
*Organizzazione terroristica estremista illegale in Russia e altri Paesi
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала