Cremlino: le dichiarazioni di Biden su Putin sono allarmanti

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaIl discorso di Biden sulla situazione in Ucraina
Il discorso di Biden sulla situazione in Ucraina - Sputnik Italia, 1920, 28.03.2022
Seguici suTelegram
Sabato, durante un discorso in Polonia, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden aveva dichiarato che il suo omologo russo Vladimir Putin "non può rimanere al potere", parole che avevano sollevato qualche perplessità sia fra i suoi sostenitori, sia fra i suoi critici.
Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha dichiarato che le parole di Biden nei confronti di Putin sono allarmanti.

"Continueremo a monitorare da vicino le dichiarazioni del presidente degli Stati Uniti. Le annotiamo sempre con cura e continueremo a farlo".

I commenti di Peskov hanno fatto seguito al discorso di Biden a Varsavia, quando il presidente degli Stati Uniti aveva detto, facendo riferimento a Putin, "per l'amor di Dio, quest'uomo non può rimanere al potere".
L'uscita di Biden ha suscitato clamore tra molti osservatori, leader mondiali e politici americani inclusi.
Alti funzionari russi, tra cui il portavoce della Duma di Stato, Vyacheslav Volodin, hanno condannato le dichiarazioni di Biden, affermando che un comportamento simile possa essere mostrato solo da un "uomo anziano o malato".
Le dichiarazioni di Biden sono state notate anche dal presidente Emmanuel Macron, il quale ha criticato la scelta delle parole da parte del leader americano, per poi ricordargli che, se l'Occidente auspica di risolvere il conflitto in Ucraina, "non può farlo degenerare, né con le parole, né con i fatti".
Anche diversi parlamentari americani non hanno particolarmente apprezzato la retorica di Biden.
Secondo il senatore James Risch, le parole di Biden rappresentano una "gaffe orrenda", che poteva "causare grossi problemi".
Tuttavia, la Casa Bianca si è affrettata a tornare sui propri passi, assicurando che il presidente Biden non intendeva dire che gli Stati Uniti abbiano una qualche strategia atta a favorire il cambio di regime in Russia.
Putin e Biden - Sputnik Italia, 1920, 27.03.2022
Ucraina, rappresentante USA alla NATO: non perseguiamo il cambio del regime in Russia
Queste assicurazioni sono arrivate dal Segretario di Stato, Antony Blinken, e dall'inviato permanente degli Stati Uniti presso la NATO, Julianne Smith.
Questa non è il primo caso in cui Biden fallisce ad attenersi ai protocolli diplomatici nel rilasciare commenti sul suo omologo russo. Lo stesso sabato in Polonia, il presidente USA aveva infatti definito Putin "un macellaio", dopo che, in precedenza, lo aveva etichettato come un "criminale di guerra" e "un delinquente".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала