Ucraina, i rifugiati in Italia raggiungono quota 72mila

© Sputnik . Dmitry Makeev / Vai alla galleria fotograficaRifugiati ucraini
Rifugiati ucraini - Sputnik Italia, 1920, 27.03.2022
Seguici suTelegram
Cresce di 1100 unità su base giornaliera l'afflusso di profughi dall'Ucraina in Italia. Sono oltre 70mila in totale.
La quota di profughi arrivati in Italia dall'inizio della crisi in Ucraina è pari a quasi 72mila, da nord a sud, con prevalenza nelle città di Roma, Napoli, Milano e Bologna.
La cifra esatta viene riferita dal Viminale: sono 71.940 le persone giunte finora in Italia, di cui 37.082 donne, 6.661 uomini e 28.197 minori.
Per chi arriva in Italia e non trova immediata sistemazione, vi sono disponibili i circa 8000 posti letto dei centri di accoglienza e gli appartamenti della rete Sai, "Sistema Accoglienza Integrazione", ma vengono utilizzati a tal fine anche gli ex "Covid hotel" e le strutture alberghiere che si sono rese disponibili per offrire ospitalità alle famiglie in fuga.
Da recente decreto "Ucraina", datato 21 marzo scorso, infine, e pubblicato in Gazzetta Ufficiale si dà il via libera a reperire 15mila posti in ulteriori forme di accoglienza diffusa, mediante affidamento diretto al terzo settore.

In Repubblica Ceca invece sono oltre 300.000 i rifugiati che sono stati accolti, pari al 3% dell'intera popolazione della Repubblica.
Per garantire una più efficace accoglienza il Consiglio dei ministri della Repubblica Ceca ha chiesto al parlamento di approvare la proroga dello stato di emergenza fino alla fine di maggio.
Il primo ministro Petr Fiala ha spiegato oggi che l'inclusione dei bambini rifugiati nelle scuole ceche costerà, nella sola prima fase, 5.2 miliardi di corone (circa 225 milioni di dollari).
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала