Membro del parlamento giapponese chiede una valutazione obiettiva degli eventi in Ucraina

© AFP 2022 / Mandel NGANBandiera giapponese
Bandiera giapponese - Sputnik Italia, 1920, 26.03.2022
Seguici suTelegram
Un deputato della Camera alta del parlamento giapponese ha chiesto una valutazione obiettiva degli eventi in Ucraina, sottolineando come attualmente, in giro per il mondo, circolino solo notizie principalmente da fonte ucraina. "Necessario sentire entrambe le versioni", ha riferito il deputato.
Muneo Suzuki, deputato della Camera alta del parlamento giapponese e membro del Partito del Rinascimento Giapponese, ha chiesto di valutare gli eventi in Ucraina analizzando le informazioni di entrambe le parti coinvolte, perché solo in questo caso "sarà possibile effettuare una giusta valutazione".

"Certo, tutti provano compassione, e anche a me fa male il cuore quando mostrano un bambino che piange o un bambino che scappa. La parte ucraina annuncia che '300 persone sono morte' o '400 persone sono morte', (...) in ogni caso, tutto ciò che ora è disponibile sui media è da parte ucraina", ha detto il politico in un'intervista al settimanale Shukan Gendai.

Suzuki ha poi sottolineato quanto sussista ad oggi un problema di imparzialità delle informazioni, essendo le stesse date con l'utilizzo di una sola fonte, quella ucraina, come traspare dalle sue stesse parole:
"Le informazioni dalla parte russa non arrivano affatto ai media occidentali e ai media giapponesi".
"Solo quando entrambe le parti delle informazioni saranno disponibili, sarà possibile valutare equamente ciò che sta accadendo", ha aggiunto il deputato.
Inoltre, ha espresso l'opinione sul fatto che il governo giapponese possa avviare un dialogo sia con la Russia che con gli Stati Uniti e con Vladimir Zelensky, essendo il paese nipponico in una posizione diplomatica "neutrale" nei confronti delle 3 posizioni in campo.

"Il Giappone è in una posizione tale da poter parlare sia con il presidente (americano) Biden che con il presidente (russo) Putin. Inoltre, il Giappone ha stanziato un totale di 310 miliardi di yen (2,5 miliardi di dollari) in aiuti ufficiali allo sviluppo all'Ucraina. (...) Dal momento che stiamo spendendo molti soldi, siamo in una posizione in cui possiamo parlare con Zelensky", ha detto il politico.

In precedenza, Suzuki, nel suo blog, ha invitato Tokyo a "perseguire una politica equilibrata nei confronti di Mosca", tenendo conto dei propri interessi nazionali.
Suzuki è ben noto nella politica giapponese per il suo interesse volto alla firma di trattati, e a sviluppare relazioni bilaterali con la Federazione Russa.
In tal senso, ha fatto da consigliere all'ex primo ministro giapponese Shinzo Abe, sotto il quale i contatti bilaterali si sono sviluppati molto intensamente.
Il ruolo di Sputnik e RT è quello di creare un dibattito all’interno dei Paesi occidentali, riguardo le vicende internazionali. - Sputnik Italia, 1920, 27.02.2022
Von der Leyen, "RT e Sputnik non potranno più diffondere le loro bugie"
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio. Il presidente Vladimir Putin ha definito il suo obiettivo "la protezione delle persone che sono state oggetto di violenze e genocidio dal regime di Kiev per otto anni". Per questo, secondo lui, si prevede di effettuare la "smilitarizzazione e de-nazificazione dell'Ucraina", per assicurare alla giustizia tutti i criminali di guerra responsabili di "crimini sanguinari contro i civili" nel Donbass.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала