Tiziano resta a Palazzo Reale

© Sputnik . Evgeny UtkinLa mostra Tiziano e l’immagine della donna nel Cinquecento veneziano
La mostra Tiziano e l’immagine della donna nel Cinquecento veneziano - Sputnik Italia, 1920, 25.03.2022
Seguici suTelegram
La grande mostra "Tiziano e l’immagine della donna nel Cinquecento veneziano" ha aperto le sue porte il 23 febbraio e resterà aperta fino al 5 giugno 2022, portando al Palazzo Reale di Milano oltre 100 opere tra dipinti, stampe, sculture e disegni.
Tante opere provengono dal Kunsthistorisches Museum di Vienna, ma ci sono anche due dipinti dall’Hermitage di San Pietroburgo.
Le sale della mostra portano in scena un universo femminile, fatto di Madonne, sante, cortigiane, nobildonne, poetesse e amanti. Venezia era uno dei pochi luoghi in Europa in cui le donne godevano di libertà più ampie, dal possedere grandi somme di denaro e disporre di eredità fino al partecipare attivamente alla vita pubblica, anche se non politica, della Repubblica veneziana. A Venezia erano le donne-mecenate o -imprenditore, poetesse di fama e proto-femministe come le letterate Moderata Fonte e Lucrezia Marinelli, che con i loro scritti mettevano in discussione la superiorità maschile sulla donna (alcuni di questi libri del cinquecento si trovano in mostra).
© Sputnik . Evgeny UtkinLa fila per vedere Tiziano al Palazzo Reale
La fila per vedere Tiziano al Palazzo Reale - Sputnik Italia, 1920, 25.03.2022
La fila per vedere Tiziano al Palazzo Reale

All’inizio di marzo, il direttore dell'Hermitage, Mikhail Piotrovsky, ha scritto una lettera al direttore di Palazzo Reale a Milano, Domenico Piraina, e al presidente di Skira editore, Massimo Vitta Zelman: "In base alla decisione del ministero russo della Cultura tutti i prestiti devono essere restituiti dall'estero alla Russia" e "l'Hermitage è un museo statale che dipende dal ministero della Cultura". "Dobbiamo riprendere - aggiunge - gli oggetti dell'Ermitage che sono esposti a Palazzo Reale nella mostra Tiziano e l'immagine della donna".

La mostra, già parecchio affollata, ha avuto un aumento delle visite dopo questa notizia. Alcuni invece, come racconta una guida del museo, hanno cancellato la visita: “volevo vedere questi due quadri, e adesso non vado più”.
Si tratta di due capolavori dall’Hermitage: la Giovane donna con cappello piumato di Tiziano e la Giovane donna con vecchio di profilo di Giovanni Cariani.
© Sputnik . Evgeny UtkinGiovane donna con cappello piumato, Tiziano
Giovane donna con cappello piumato, Tiziano - Sputnik Italia, 1920, 25.03.2022
Giovane donna con cappello piumato, Tiziano
Una settimana dopo, l’Hermitage ci ha ripensato. La notizia del cambiamento di posizione del direttore del Museo Hermitage Piotrovsky, concordata successivamente con il ministero della Cultura russo, è stata comunicata lunedì 14 marzo da Maurizio Cecconi, segretario generale di Hermitage Italia, con sede nelle Procuratie Vecchie di Venezia.
© Sputnik . Evgeny UtkinGiovane donna con vecchio di profilo, Cariani
Giovane donna con vecchio di profilo, Cariani - Sputnik Italia, 1920, 25.03.2022
Giovane donna con vecchio di profilo, Cariani
Cecconi ha letto il messaggio di Piotrovsky: "Dispiace molto che le relazioni culturali tra i nostri Paesi siano crollati in un tale buio. Se ne può uscire solo se conserviamo l'atmosfera di buona volontà e benevolenza. Ripetiamo sempre che i ponti della cultura si fanno saltare in aria per ultimi. Ora è venuto il tempo di proteggerli e cercheremo di mostrare come si fa", ha fatto sapere il direttore del Museo Hermitage di San Pietroburgo nel messaggio inviato a Cecconi.

"Spero che l'Italia possa contribuire a creare un nuovo meccanismo di interazione tra le istituzioni culturali, vista la lunga tradizione nazionale di amore e rispetto alla cultura, all'arte e ai musei. L'odierna situazione museale deve mostrare un modo per risolvere problemi seri in un mondo molto complicato, per non diventare uno strumento di lotta politica. Abbiamo bisogno di nuovi approcci e accordi, senza un ritorno alla retorica della Guerra Fredda" conclude il messaggio.

© Sputnik . Evgeny UtkinLa mostra Tiziano e l’immagine della donna nel Cinquecento veneziano
La mostra Tiziano e l’immagine della donna nel Cinquecento veneziano - Sputnik Italia, 1920, 25.03.2022
La mostra Tiziano e l’immagine della donna nel Cinquecento veneziano
Rimarranno fino alla fine della mostra (27 marzo) una ventina di opere dell’Hermitage alle Gallerie d'Italia a Milano, e anche la Giovane donna di Pablo Picasso, in mostra a Roma, nel Palazzo Rhinoceros della Fondazione Alda Fendi, fino al 15 maggio, termine della mostra.
© Sputnik . Evgeny UtkinMarc Chagall
Marc Chagall - Sputnik Italia, 1920, 25.03.2022
Marc Chagall
Da aggiungere che al Mudec di Milano, dal 16 marzo, si potrà vedere la splendida mostra di Marc Chagall, Una storia di due mondi. Le opere non sono arrivate dalla Russia, ma dall’Israel Museum di Gerusalemme.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала