Ucraina, i partigiani parlano al congresso ANPI: la nostra resistenza fu diversa

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaPartigiani italiani sfilano a Milano
Partigiani italiani sfilano a Milano - Sputnik Italia, 1920, 24.03.2022
Seguici suTelegram
Arriva un fermo 'no' dai partigiani all'invio di armi all'Ucraina, secondo quanto riferisce ANSA.
Mariella Alloiso, un'ex partigiana, interviene al 17° congresso dell'ANPI, a Riccione, e si definisce "contraria a mandare armi, perché il regalo più grosso che la Resistenza ha fatto al Paese è la Costituzione", e si rifà all'articolo 11: "L'Italia ripudia la guerra".
La Alloiso afferma inoltre: "Ho anche paura che, siccome qui sono tutti matti, andiamo a finire a una guerra nucleare".
Nel suo intervento, l'ex partigiana sottolinea la differenza tra la resistenza in Ucraina e il movimento partigiano: "Noi (partigiani - ndr) abbiamo scelto di combattere il nazifascismo", mentre "l'Ucraina si è trovata a reagire", riporta ANSA.
Una differenza la vede anche Roberto Rossi, presidente dell'ANPI provinciale di Alessandria: "Sono due avvenimenti completamente diversi", afferma. In Italia c'era "una guerra tra due belligeranti, i tedeschi da una parte e le forze alleate dall'altra". I partigiani erano nel mezzo e "hanno giocato un ruolo molto importante, perché oltre all'invasore tedesco, la guerra si è combattuta anche contro il fascismo, che era in Italia rappresentato dalla Repubblica sociale italiana". Quella in Italia praticamente "era anche una guerra civile".

Operazione militare russa in Ucraina

La mattina del 24 febbraio il presidente Vladimir Putin ha ordinato un'operazione speciale in Ucraina, descrivendola come un passo necessario per intervenire nelle Repubbliche Popolari del Donbass, che stavano affrontando un "genocidio" e le atrocità commesse dal governo nazionalista a Kiev.
Il ministero della Difesa russo ha sottolineato che le forze russe non stanno prendendo di mira le città o le infrastrutture sociali dei guarnigioni militari ucraini, al fine di evitare vittime tra i militari e le loro famiglie che risiedono lì, e ha ordinato di trattare il personale militare delle forze armate ucraine "con rispetto".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала