Crisi ucraina, Cina: disinformazione da parte della NATO sul nostro sostegno alla Russia

© AP Photo / Vincent YuUn supporter pro-Cina sventola una bandiera cinese davanti all'Alta Corte di Hong Kong
Un supporter pro-Cina sventola una bandiera cinese davanti all'Alta Corte di Hong Kong  - Sputnik Italia, 1920, 24.03.2022
Seguici suTelegram
La Cina afferma che la NATO fa disinformazione per quanto riguarda il supporto del paese asiatico alla Russia: "Qualsiasi accusa e sospetto ingiustificato sarà sconfitto".
Nel vortice delle pressioni sulla Cina, affinche il Paese prenda le distanze da Mosca e dalla sua operazione militare, Pechino muove un'accusa al segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg, di, sostanzialmente, "diffondere disinformazione", dopo che questi ha affermato che la CIna sta supportando le azioni militari contro l'Ucraina. Lo fa sapere ANSA.
Durante la riunione giornaliera, il portavoce del ministero degli Esteri cinese, Wang Wenbin, ha sostenuto che "accusare la Cina di diffondere false informazioni sull'Ucraina è di per sé diffondere disinformazione. La posizione della Cina è coerente coi desideri della maggior parte dei paesi e qualsiasi accusa e sospetto ingiustificato contro la Cina sarà sconfitto".
Wang ha continuato, dicendo: "Abbiamo sempre sostenuto che l'Ucraina dovrebbe diventare un ponte tra Oriente e Occidente, piuttosto che essere in prima linea in una partita tra grandi potenze", riporta sempre ANSA.
Va fatto notare che, finora, la Cina, ha inviato aiuti umanitari all'Ucraina in ritardo, rispetto ad altri paesi, e non preso posizioni forti riguardo alle operazioni militari in Ucraina, mantenendo toni più neutri.
Tra le varie affermazioni fatte, Stoltenberg ha sostenuto che "la Cina ha fornito alla Russia supporto politico, anche diffondendo palesi bugie e disinformazione, e gli alleati sono preoccupati che possa fornire supporto e materiale per l'invasione russa".
Il discorso di Biden sulla situazione in Ucraina - Sputnik Italia, 1920, 24.03.2022
La situazione in Ucraina
Gli USA preparano piani d'emergenza nel caso la Russia utilizzasse le sue armi più letali in Ucraina
Tali affermazioni arrivano in vista del vertice d'urgenza della NATO a Bruxelles, a cui parteciperà anche Joe Biden.

Operazione militare russa in Ucraina

La mattina del 24 febbraio il presidente Vladimir Putin ha ordinato un'operazione speciale in Ucraina, descrivendola come un passo necessario per intervenire nelle Repubbliche Popolari del Donbass, che stavano affrontando un "genocidio" e le atrocità commesse dal governo nazionalista a Kiev.
Il ministero della Difesa russo ha sottolineato che le forze russe non stanno prendendo di mira le città o le infrastrutture sociali dei guarnigioni militari ucraini, al fine di evitare vittime tra i militari e le loro famiglie che risiedono lì, e ha ordinato di trattare il personale militare delle forze armate ucraine "con rispetto".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала