Altro probabile test balistico a lungo raggio della Corea del Nord, riferiscono fonti militari

© AP Photo / Lee Jin-manTest missilistico in Corea del Nord
Test missilistico in Corea del Nord - Sputnik Italia, 1920, 24.03.2022
Seguici suTelegram
La scorsa settimana, i media sudcoreani avavano riferito che la Repubblica Democratica Popolare di Corea (RPDC) si stesse preparando a condurre presto un altro lancio di prova di missili balistici intercontinentali (ICBM).
La Corea del Nord ha lanciato un sospetto missile balistico a lungo raggio, hanno affermato i Capi di stato maggiore congiunti della Corea del Sud dopo aver riferito che Pyongyang ha sparato un "proiettile non identificato" verso il Mar del Giappone.
Seoul ha rilasciato la dichiarazione quasi in sincronia con il Giappone, che ha affermato che la RPDC aveva lanciato "quello che potrebbe essere un missile balistico".
La guardia costiera giapponese ha esortato le navi nella zona a prestare attenzione e a non avvicinarsi all'oggetto se eventualmente fossero presenti rottami galleggianti. L'avviso è stato emesso alle 14:38 ora locale (06:38 ora italiana).
Secondo l'emittente pubblica giapponese, NHK, il proiettile sarebbe caduto al di fuori della zona economica esclusiva (ZEE) del Giappone.
Un centro di risposta alle emergenze è stato istituito sotto l'ufficio del primo ministro giapponese in relazione al possibile lancio. Nessun danno è stato ancora segnalato.
Tre giorni fa, l'agenzia di stampa Yonhap ha riferito, citando funzionari militari sudcoreani, che la RPDC aveva lanciato quattro razzi da più sistemi di lancio nelle acque occidentali del Mar Giallo. Secondo l'agenzia di stampa, quattro proiettili sarebbero caduti in mare nel giro di un’ora nella tarda serata di sabato.
Pare che il Consiglio di sicurezza nazionale sudcoreano abbia convocato una riunione di emergenza per discutere dell'incidente.
Dalla fine del 2017, Pyongyang ha mantenuto una moratoria volontaria sui test nucleari e sui lanci di sistemi di missili balistici intercontinentali (ICBM). Tuttavia, a gennaio, il leader nordcoreano Kim Jong-un ha deciso di prendere in considerazione la ripresa di "tutte le attività temporaneamente sospese" a causa di quella che ha definito una politica ostile da parte degli Stati Uniti.
Numerosi organi di stampa ed esperti hanno visto la dichiarazione come l'intenzione di Pyongyang di smettere di rispettare la moratoria sui test nucleari e sui missili a lungo raggio in mezzo al dialogo bloccato con Washington. Dall'inizio di quest'anno, la Corea del Nord ha condotto almeno dieci test.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала