Paragone: "Se vuoi la pace non la ottieni con il linguaggio di Zelensky, Putin vincerà"

© Foto : Niva MirakyanL’ex grillino, senatore Gianluigi Paragone lancia e presenta a Roma il suo partito apertamente contrario all’Unione Europea - “No Europa per l’Italia – Italexit con Paragone”
L’ex grillino, senatore Gianluigi Paragone lancia e presenta a Roma il suo partito apertamente contrario all’Unione Europea - “No Europa per l’Italia – Italexit con Paragone” - Sputnik Italia, 1920, 23.03.2022
Seguici suTelegram
Gianluigi Paragone, leader di ItalExit, è intervenuto questa mattina ai microfoni di Radio anch'io, su Rai Radio1, parlando della crisi in Ucraina.
Gianluigi Paragone, leader di ItalExit, precedentemente nel M5S e giornalista di lungo corso, ha espresso questa mattina ai microfoni di Radio anch'io su Rai Radio1 il suo punto di vista circa l’attuale crisi in Ucraina ed i possibili scenari di pace.

"La mia posizione politica è che se vuoi costruire un processo di negoziazione finalizzato alla pace, non è con il linguaggio di Zelenski che lo ottieni. Il processo di mediazione non lo costruisci con un'escalation che fino a ieri parlava di no fly-zone, di più armi, di embargo sull'energia. Con questo glossario non si costruisce la pace. Io non penso che Putin potrà uscire di scena con una mediazione al ribasso, qualsiasi negoziatore lo sa. Putin vincerà e otterrà quello che vuole ottenere, mettiamocelo in testa", queste le parole di Gianluigi Paragone rilasciate questa mattina a Radio anch'io su Rai Radio1.

Pareri contrastanti si erano uditi già nei giorni scorsi, riguardo all'invio di armi all'Ucraina, quando Elio Lannutti, ex M5s, aveva affermato che inviando armi si sarebbe solo alimentato il conflitto. Gli avevano fatto eco i parlamentari di Alternativa e il senatore Vito Petrocelli (M5s), dicendo che la democrazia non si fa con le armi.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала