Candidato russo a ITU: "Difficile presentare programma per le sanzioni"

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaUn uomo sceglie il televisore da acquistare
Un uomo sceglie il televisore da acquistare - Sputnik Italia, 1920, 23.03.2022
Seguici suTelegram
Sarà problematico presentare il programma elettorale per la carica di Segretario generale dell'Unione internazionale delle telecomunicazioni (ITU) all'estero sotto le sanzioni occidentali, ma ciò non significa che le elezioni saranno ingiuste.
Lo ha affermato il candidato russo alla carica di Segretario generale dell'ITU, Rashid Ismailov:
"Penso che sarà problematico (presentare il mio programma da candidato, ndr). Ma non posso ritirarmi. Penso che prima o poi tutto si risolverà. Ed entro settembre, quando ci saranno le elezioni, la situazione cambierà", ha detto Ismailov a un conferenza stampa Conferenza dell'Associazione dei Corrispondenti Esteri presso l'Ufficio delle Nazioni Unite di Ginevra.
L'Unione internazionale delle telecomunicazioni è l'agenzia specializzata delle telecomunicazioni delle Nazioni Unite. In particolare, l'ITU sovrintende alla distribuzione delle radiofrequenze, alle orbite dei satelliti e alla capacità di numerazione in tutto il mondo e approva anche gli standard delle reti di comunicazione, incluso il 5G.
Il nuovo Segretario Generale entrerà in carica da gennaio 2023 per un periodo di tre anni. Un rappresentante degli Stati Uniti ha già guidato una volta l'ITU, mentre nessun rappresentante della Russia è mai stato a capo di tale organizzazione internazionale. La Russia è uno dei paesi fondatori dell'ITU.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала